rotate-mobile
Venerdì, 24 Maggio 2024
Scuola

“Felicità interna lorda”, nasce l’app prototipata dagli studenti dell'istituto Fermi

La presentazione è avvenuta nel corso dell’incontro “Gestire le emozioni”, in occasione della prima edizione de "Il Giro dei venti"

LECCE - Prosegue il ciclo di incontri “Dialogando con il Fermi”, un percorso a tre tappe rivolto agli studenti dell’istituto, dedicato a sport e benessere, e ai valori che l’attività fisica riesce a veicolare. Dopo Ferdinando De Giorgi, ct della Nazionale maschile di pallavolo, il secondo appuntamento, dal titolo “Come gestire le emozioni” ha visto (in data 26 gennaio) Roberto Ferrarese, olimpionico di Vela, come ospite speciale all’Istituto Iiss Enrico Fermi.

Nel ruolo di psicologo dello sport, Ferrarese ha ribadito la stretta correlazione tra benessere fisico e psicologico, un equilibrio facilmente raggiungibile attraverso lo sport: “Con il racconto della mia carriera sportiva e del mio incarico ora per Il Giro dei venti ho cercato di spiegare il ruolo che la vela ha, da sempre, nella mia vita. Lo sport, soprattutto in una fase adolescenziale, può rappresentare un canale attraverso cui esprimere e gestire le proprie emozioni, insicurezze e ansie, senza sentirsi o esserne sopraffatti.”

Il suo intervento è stata l’occasione per introdurre ai presenti Fil, “Felicità interna lorda”, un’app prototipata da 25 studenti dell’Istituto Fermi, con il supporto e la supervisione della professoressa Luigina Altamura e del dirigente Aldo Guglielmi, nell’ambito del Pon “Laboratori d’impresa”, nato per fornire agli studenti gli strumenti necessari per avviare un’idea imprenditoriale e che è stato rimodulato per contribuire alla mission de Il Giro dei venti.
 
Muovendosi secondo due direttrici, la volontà di presentare lo sport come uno “strumento per migliorare la qualità della vita” e come “un’opportunità lavorativa”, attraverso un’app, il cui prototipo è consultabile tramite il QR code riportato anche a fine comunicato, gli studenti hanno rivisitato l’indicatore di benessere Fil volto a esaminare la Felicità interna lorda delle città-tappe pugliesi coinvolte ne Il Giro dei Venti, la prima competizione amatoriale internazionale ad aver unito ciclismo e vela,  tra il Salento e Corfù a giugno 2022.

Roberto Ferrarese e Giovanni Bruno, incontro presso l'istituto Fermi.

Nello specifico, l’app ideata dal team consiste in una mappa interattiva contenente l’indicatore FIL di ogni località del territorio salentino. L’utilità dell’app sarà quella di fornire agli amministratori delle città coinvolte alcune proposte verso cui indirizzare le proprie linee d’azione. L’indicatore FIL, oltre a indagare l'esistenza di determinati servizi, si preoccupa della “soddisfazione percepita” dai cittadini con l'obiettivo di aiutare le comunità a migliorare l’istruzione, la protezione dell’ecosistema, permettendo lo sviluppo delle comunità locali anche in termini di rapporti sociali e di stili di vita in armonia con la natura, come da Goal 12.8 dell’Agenda 2030.

Attraverso un’indagine di mercato e un lavoro di ricerca, infatti, gli allievi si sono interfacciati con i cittadini di Santa Maria di Leuca, Otranto e Gallipoli indagandone il tenore di vita, la salute, l'utilizzo del tempo, l’istruzione e altri fattori chiave indici di benessere, tra cui la frequenza con cui praticano attività fisica.

I risultati ottenuti sono perfettamente in linea con il messaggio di cui, già dalla prima edizione, Il Giro dei Venti si è reso testimone: interpretare lo sport come un’attività che abilita un percorso di crescita, scoperta e benessere. Queste le basi su cui si fonda lo stesso progetto “Sportness, aule all’aperto”, nato allo scopo di promuovere tra i più giovani sport ed equilibrio. Il progetto, grazie al supporto e al riscontro ottenuto dalle scuole locali e dai rispettivi studenti, sarà riproposto anche per l’edizione 2023.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Felicità interna lorda”, nasce l’app prototipata dagli studenti dell'istituto Fermi

LeccePrima è in caricamento