rotate-mobile
Scuola Galatone

Galatone: 15° festival del cortometraggio scolastico e per giovani filmaker "Gabriele Inguscio"

La due giorni si terrà tra venerdi 26 e sabato 27 novembre presso il teatro comunale. Il progetto è realizzato dall'associazione "Gabriele Inguscio" in collaborazione con il Comune di Galatone, Apulia Film Commision, Regione Puglia, Il Veliero Parlante, e l''i.i.s. De Pace di Lecce

GALATONE - Torna dopo la pandemia con due giorni di full immersion nel cinema e nei suoi segreti, il Festival “Gabriele Inguscio” CinemaScuolaLab 2021. La 15ª edizione, in programma venerdì 26 e sabato 27 novembre, si terrà al Teatro Comunale di Galatone. 

CinemaScuoLab

E' un progetto dell’associazione “Gabriele Inguscio” realizzato in collaborazione con il Comune di Galatone e del suo sindaco Flavio Filoni, la Fondazione Apulia Film Commission, la Regione Puglia - Assessorato alla Cultura e Turismo-, Il Veliero Parlante e l’I.I.S. “De Pace” di Lecce. 

CinemaScuola Lab 2019 (1)-2

L'edizione di quest'anno

Il Festival propone un programma ricco e interessante a iniziare dalle matinées per gli studenti, dalle 9.30 alle 12.30, validi come PCTO, ovvero come stage per l’alternanza scuola-lavoro. Il professor Luca Bandirali, dell'Università del Salento, venerdì 26 terrà una lezione sulla scrittura cinematografica, mente sabato 27 il regista Nicola Ragone parlerà del set cinematografico e dei suoi segreti. Ad aprire le proiezioni serali, venerdì 26 alle 19, sarà “Pleiades” di Giuseppe Pezzulla, un film nato dalla ricerca didattica attraverso l’audiovisivo dell’I.C. "Falcone" di Copertino, in collaborazione con una rete di 7 scuole del Salento denominata "Orizzonti-Salento del mio cuore", di cui fa parte anche il "Medi" di Galatone. Nell’opera il regista, è riuscito ad armonizzare con maestria in un lungometraggio 7 episodi che valorizzano il mondo dei giovani e le peculiarità del territorio salentino. Nella seconda giornata, sabato 27 a partire dalle 19, la serata sarà dedicata alla proiezione e premiazione degli otto cortometraggi vincitori del concorso, con interviste ai registi e agli attori. A presiedere la giuria del Festival sarà il regista Giuseppe Marco Albano, autore del cortometraggio “Klod”, recentemente premiato al Festival del Cinema Europeo di Lecce. Il regista Giulio Neglia, invece, è il vincitore del Gran Premio Gabriele Inguscio 2021 con “Mr.H”, un cortometraggio singolare, nuovo, fuori dai soliti schemi, con giuste atmosfere e ritmi corretti e che sapientemente omaggia i grandi registi, attraverso dettagli che non sfuggono a un occhio esperto. 

CinemaScuola Lab1 2019-2

Gli ospiti

La presenza di altri registi importanti daranno prestigio all’edizione 2021 del Festival: Inés Pintor Sierra e Pablo Santidrián, che con il film breve “Somebody you say you love” si sono aggiudicati il prestigioso Premio di Apulia Film Commission; Nicola Ragone in concorso con il suo “Soffio”, una storia amara realmente accaduta, ha ottenuto il Premio della Critica; allo spagnolo Sergio Milán con “Learning to lose”, è stato conferito il Premio Città di Galatone. Rilevante è stata la partecipazione al concorso di tutti i registi spagnoli, che hanno presentato ben 13 cortometraggi di ottima qualità e varietà. Interessanti anche tutti i corti proposti delle scuole, la cui creatività si è accentuata nonostante le difficoltà che la pandemia e la DAD hanno creato nei contatti interpersonali. Pensiamo a “Lost in a nightmare” del Liceo Artistico di Cordenons (PN), Istituto al quale sono riconducibili tre cortometraggi di interessante ricerca formale, di cui quello premiato è risultato il miglior collettaneo, in particolare il punto di vista di Abramo Rizzardo e il corto di Asia Rizzetto. L'IIS "Ferraris-Brunelleschi" di Empoli si è aggiudicato il Premio della sezione “Coraggio e Paura al tempo del Coronavirus” e “Hertz” dell'I.C. di Avigliano (Potenza) il premio come Miglior Corto Scuola di I° grado. Ospite speciale del Festival Gabriele Inguscio è il regista Kassim Yassin Saleh, che presenterà il suo ultimo documentario “Mirella”. Si tratta di una perla di umanità dove, con realismo ed estrema delicatezza, si raccontano le difficoltà della protagonista nella sopravvivenza quotidiana e la voglia di combattere con positività gli ostacoli della vita. Di Saleh si apprezzerà anche il corto “Idris. Un plauso all'IIS “Antonietta De Pace” di Lecce, alla Dirigente, al prof. Andrea Nicolì e agli alunni dell'Indirizzo di Studio "Servizi Culturali e dello Spettacolo" per il supporto tecnico allo svolgimento della manifestazione, collaudata e punto di riferimento per chi ama il cinema e crede nel suo potere educativo. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Galatone: 15° festival del cortometraggio scolastico e per giovani filmaker "Gabriele Inguscio"

LeccePrima è in caricamento