menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il rettorato, in piazzetta Tancredi.

Il rettorato, in piazzetta Tancredi.

Per Medicina a Lecce ci sono i fondi: sul piatto 83 milioni di euro

La Regione Puglia ha impegnato una somma considerevole per la parte della didattica. Il percorso di laurea avrà una integrazione con Ingegneria Biomedica. Un risultato per l'ateneo e per tutto il territorio

LECCE - La giunta regionale ha approvato nella seduta di lunedì lo schema di finanziamento per porre concrete basi per l'avvio del corso di laurea in Medicina presso l'Università del Salento. Il tentativo è stato quello di non "bruciare" la notizia in attesa di una conferenza stampa, ma dopo un giorno qualche indiscrezione è trapelata fino a trovare conferma.

Sul piatto ci sono 83 milioni destinati alla parte didattica. “Stiamo lavorando per mettere in campo tutte le risorse utili a raggiungere l'obiettivo", ha brevemente commentato l'assessore regionale con delega all'Università, Sebastiano Leo, senza sbilanciarsi oltre. Più esattamente si tratta di una integrazione tra il classico percorso di Medicina e Chirurgia e Ingegneria Biomedica. Da parte del ministero erano già state date rassicurazioni sul via libera.

La nascita di questo tipo di falcoltà rappresenta dunque non solo la conquista di un traguardo inseguito da tempo, ma anche la sperimentazione di una specializzazione in chiave ingegneristica ritenuta oramai fondamentale per una formazione completa e al passo con i tempi. Medicina va ad arricchire l'area scientifica dell'Università del Salento e sarà il catalizzatore di un rinnovato interesse da parte di aspiranti medici che potranno formarsi nel proprio territorio o, comunque, a breve distanza.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento