menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
In foto: l'Ordine dei periti di Lecce

In foto: l'Ordine dei periti di Lecce

Perito industriale, ora servirà la laurea. UniSalento avvierà un corso

Dal maggio 2021 per l’accesso all’Ordine il diploma tecnico non basterà più. Firmato il protocollo per corso di laurea sperimentale in "Ingegneria delle tecnologie industriali"

LECCE – La figura del perito industriale diventa sempre più importante e sempre più professionale.

Per questa ragione UniSalento ha sottoscritto un protocollo per istituire il corso di laurea sperimentale in "Ingegneria delle tecnologie industriali ad orientamento professionale".

Un passo necessario considerato, che dal maggio 2021, l’accesso all’Ordine sarà subordinato solo al possesso di tale laurea o di una laurea triennale ad indirizzo ingegneristico.

Il diploma tecnico, quindi, non basterà più. E, del resto, l'intero panorama delle professioni tecniche è in continua evoluzione, al punto che la formazione continua è fondamentale per restare al passo con le innovazioni del sistema produttivo italiano.

Il perito industriale fa i conti tutti i giorni con la necessità di aggiornarsi, soprattutto in tema di sicurezza sul lavoro, ed è sempre più proiettato al futuro per l’uso di nuove tecnologie di costruzione e di fonti energetiche rinnovabili.

Una sfida continua, che vede protagonisti i periti industriali, impegnati sui cantieri come nelle aule scolastiche e di formazione, nei seminari e negli incontri tecnici come nel rapporto con le istituzioni e gli enti del territorio.
 
Il consiglio direttivo dell’Ordine, intanto, nell'ambito delle celebrazioni per il 90° anniversario della categoria e per il 55° dell’Ordine di Lecce, ha deliberato di concedere l’attestato di benemerenza ed una targa ricordo, a tutti gli associati che hanno maturato almeno 50 anni di ininterrotta iscrizione.

La cerimonia si è svolta il 20 dicembre presso Villa Pina in Lizzanello e hanno ricevuto l’onorificenza: Enrico Capone, Enrico Ingrossi, Antonio Laurenti, Sergio Leo, Giuseppe Mattia, Ernesto Rizzo, Achille Sarinelli, Antonio Serra.

Nell’occasione è stata anche consegnata una targa alla memoria di Giuseppe Salice, fondatore e già presidente dal 1964 al 1999, ritirata dal figlio Maurizio Salice.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Salento da zona gialla: 81 nuovi casi ogni 100mila abitanti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento