“Insieme per un internet migliore”: una scuola leccese nel progetto di polizia e ministero

Anche gli studenti dell’istituto “Francesco Calasso” fra i 60mila italiani che saranno formati al corretto utilizzo del web

Foto di repertorio.

LECCE – Ci sarà anche una scuola leccese fra gli istituti pugliesi che aderiranno al progetto “Safer internet day 2020”, l’iniziativa della polizia postale per sensibilizzare i più giovani sul corretto utilizzo web. Si tratta dell’Istituto secondario superiore “Francesco Calasso” che, assieme ad altre cinque scuole degli altri capoluoghi di provincia pugliesi, vedrà una speciale lezione da parte degli agenti.

Nell’ambito delle iniziative promosse per celebrare il Safer internet day 2020, martedì11 febbraio, la polizia postale e delle comunicazioni del compartimento Puglia in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione, ha organizzato workshop e dibattiti sul tema del cyberbullismo su tutto il territorio regionale, intervenendo negli Istituti scolastici. Si tratterà di un’edizione speciale del progetto “Una vita da social” con lo svolgimento in contemporanea di incontri presso le scuole di 100 capoluoghi di provincia italiani.  In occasione della celebrazione della giornata mondiale della sicurezza informatica, i poliziotti incontreranno oltre 60mila ragazzi uniti dallo slogan della campagna “insieme per un internet migliore”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’obiettivo delle attività di informazione è quello di coinvolgere, educare e formare i ragazzi a sfruttare le potenzialità comunicative del web e delle community online senza correre i rischi connessi al cyberbullismo, alla violazione della privacy altrui e propria, al caricamento di contenuti inappropriati, alla violazione del copyright e all’adozione di comportamenti scorretti o pericolosi per sé o per gli altri, stimolando i giovani a costruire relazioni positive e significative con i propri coetanei anche nella sfera virtuale. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Focolaio nella casa di riposo e il dato dei contagi in Puglia s'impenna

  • Puglia, positivo il 13 per cento dei tamponi. Un cluster a Castrignano de' Greci

  • Duplice delitto, l’istinto omicida anche in ospedale e la nuova perizia sui bigliettini dell’orrore

  • Nuovo colpo al business della droga a Melissano: all’alba 23 in manette

  • Notte di terrore: entrano in casa in quattro, uomo bloccato e rapinato

  • Il lusso targato Renè de Picciotto: dal lido di Savelletri alla terrazza pensile di Lecce

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento