rotate-mobile
Scuola

Sicurezza stradale, un gioco a quiz online per promuovere le buone norme

Coinvolti nel progetto anche 7 istituti scolastici della provincia di Lecce. "La consapevolezza delle regole, delle buone abitudini e dei rischi stessi che si corrono su strada, è il primo importante passo per diventare bravi fruitori della strada” afferma l’assessora regionale alla Mobilità Anita Maurodinoia

Il progetto intitolato La strada non è una giungla è un appuntamento fisso che ogni anno assume sempre maggiore rilevanza, perché la cronaca purtroppo ci sta abituando a quotidiane tragedie sulla strada. È quindi fondamentale il lavoro che Asset e l’Ufficio scolastico si propongono di fare attraverso modalità molto apprezzate dai ragazzi come il gioco-quiz e gli approfondimenti online. La consapevolezza delle regole, delle buone abitudini e dei rischi stessi che si corrono su strada è il primo importante passo per diventare bravi fruitori della strada”: così l’assessora regionale alla Mobilità Anita Maurodinoia, in occasione della premiazione della VII edizione del progetto di educazione alla sicurezza stradale per le scuole secondarie pugliesi di primo e secondo grado, organizzato per la Regione Puglia da Asset - Agenzia regionale strategica per lo sviluppo ecosostenibile del territorio, in collaborazione con l’Ufficio scolastico regionale della Puglia.

“Da parte dell’Amministrazione - ha concluso Maurodinoia -  c’è il costante impegno a mettere in sicurezza la viabilità stradale e la mobilità ciclopedonale, penso anche ai numerosi cantieri aperti per la soppressione dei passaggi a livello, operazione che migliora la viabilità e la circolazione ferroviaria e mette in sicurezza tutti i fruitori della strada“.

Quest’anno hanno aderito al progetto 35 istituti secondari di primo grado e 18 di secondo grado, con il coinvolgimento di 80 docenti e oltre 4mila studenti di tutta la regione: 15 della Città metropolitana di Bari, 4 della provincia di Barletta, Andria e Trani, 10 della provincia di Brindisi, 9 della provincia di Foggia, 7 della provincia di Lecce e 8 della provincia di Taranto.

Nell’incontro conclusivo, tenutosi stamattina nella sede della Regione Puglia di via Gentile, sono stati premiati i 24 studenti vincitori del Campionato online sulla sicurezza stradale edizione 2022-2023.

“Abbiamo intrapreso un percorso formativo ed educativo - ha sottolineato il direttore generale Asset Elio Sannicandro - in un contesto di grande empatia, scambio e apertura tra adulti e ragazzi, attraverso un dispositivo ludico, volto a favorire l’acquisizione di comportamenti responsabili all’interno della nostra società. Insieme ad argomenti normativi come quelli della patente a punti e dell’omicidio stradale si sono toccati argomenti utili all’adozione di stili comportamentali che abbiano al centro il rispetto per la vita e per le persone. Siamo consapevoli che l’educazione a uno stile di vita corretto e sicuro in strada e negli ambienti comuni in generale non può essere esaurito in breve tempo ma, piuttosto, deve svilupparsi durante tutto il percorso scolastico e di vita dell’alunno. Proseguiremo il percorso di sensibilizzazione e prevenzione per le nuove generazioni con l’obiettivo di avere, nel prossimo futuro, dei cittadini responsabili, consapevoli e promotori per il rispetto delle regole e per il benessere delle persone". 

Per il dirigente dell’Ufficio I dell’Usr-Puglia, Mario Trifiletti “La strada non è una giungla rientra dei vari progetti a vantaggio degli studenti pugliesi, una esperienza positiva, che ha raccolto le riflessioni di chi la scuola la vive: dirigenti, docenti e alunni. Attraverso questa collaborazione, ormai collaudata e stabile, possiamo insieme guardare verso il territorio, mettere a sistema le risorse e attuare una strategia”.

Chiude dunque la settima edizione del progetto - certificato “buona pratica” dall’Iga del Ministero dell’Interno e inserito nel catalogo del Piano strategico per la promozione della salute nelle scuole della Regione Puglia - coordinato da per Asset da Pierpaolo Bonerba, responsabile del Cremss (Centro regionale di monitoraggio della sicurezza stradale). Ad aggiudicarsi le bici in palio per i vincitori regionali per le scuole secondarie di primo grado sono stati Carla Cariello della scuola Cassano-De Renzio di Bitonto e Francesco Gargasole dell’Alfieri di Taranto; per le scuole di secondo grado, Gabriel Cela ed Elias Simeone, entrambi del Da Vinci di Martina Franca. Gli altri vincitori delle singole sezioni tematiche hanno ricevuto un caschetto bike e un buono per una catena di negozi sportivi specializzati. 

Il campionato si è svolto sulla piattaforma web dedicata, organizzato in 8 gironi interprovinciali costituiti da 500 studenti ciascuno. La piattaforma ha previsto una sezione ludica con un gioco quiz-multimediale multi risposta e una sezione teorica con strumenti didattici (schede di approfondimento, giochi di ruolo e video) utili ai docenti per il coinvolgimento dei ragazzi. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sicurezza stradale, un gioco a quiz online per promuovere le buone norme

LeccePrima è in caricamento