menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto di repertorio.

Foto di repertorio.

Assistenza ad alunni disabili, Uil denuncia: “Contratti precari, Regione convochi tavolo”

Uil-Fpl e Uiltucs di Lecce puntano il dito contro la mancanza di risorse sul servizio di integrazione scolastica, definito “al collasso”

LECCE – “Il servizio di integrazione scolastica negli Ambiti della provincia di Lecce è al collasso e la situazione è intollerabile tanto per i lavoratori del settore, oss ed educatori, quanto per bambini e ragazzi con disabilità e per le loro famiglie”. Uil-Fpl e Uiltucs di Lecce chiedono che la Regione Puglia convochi quanto prima un tavolo di confronto con tutti i soggetti coinvolti nell’organizzazione del servizio. Lo denunciano i segretari generali di Uil-Fpl e Uiltucs di Lecce, rispettivamente Antonio Tarantino e Antonella Perrone, che spiegano: “La situazione è peggiorata, perché siamo di fronte a una totale disorganizzazione di un servizio fondamentale, al quale sono destinate pochissime risorse e che si basa sull’attività di operatori ed educatori con contratti precari e discontinui”.

“Parliamo di problemi che si trascinano da anni – puntualizzano - e per i quali restiamo in attesa di una soluzione definitiva che possa, da un lato, restituire dignità a questi lavoratori e, dall’altro, garantire un servizio di qualità alle famiglie. Quest’anno la situazione sta diventando paradossale: le richieste da parte dell’utenza aumentano e, per tutta risposta, si riducono le ore di lavoro del personale, cioè dei pochi operatori socio-sanitari ed educatori con contratti a tempo parziale e legati alle ore di servizio prestate nelle diverse scuole. Si capisce bene che in questo modo è la qualità dell’assistenza a venir meno, con tutte le conseguenze che si possono immaginare e le difficoltà che inevitabilmente si riversano sulle famiglie”.

“Già tempo addietro avevamo sollecitato il Governo regionale e ottenuto la disponibilità ad un incontro – ricordano Tarantino e Perrone – ma ora non possiamo più aspettare: servono interventi risolutivi per giungere ad un’organizzazione puntuale, efficiente e dignitosa di questo delicatissimo quanto fondamentale servizio di assistenza agli alunni disabili”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Giornata mondiale del libro, gli italiani leggono di più

  • social

    Lupo trovato morto sul ciglio della strada

  • Cucina

    Crostini al patè di funghi, sfiziosi e saporiti

  • Cucina

    Una gustosa mousse di mortadella e pistacchi

Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento