Unisalento festeggia i dottori dietro uno schermo: arrivano le licenze Isufi

L'ateneo prosegue con le sedute di laurea in versione telematica. Il rettore Pollice: "Celebreremo insieme i traguardi". Ad oggi sono attivi sulle piattaforme 13 mila utenti

In foto: Francesco Greco, laurea in Economia.

LECCE – Gli utenti che utilizzano le piattaforme online messe a disposizione dall'Università del Salento sono arrivati a quota 13mila. Una cifra considerevole che comprende sia le lezioni per gli studenti, tenute in forma rigorosamente telematica (così come indicato dal governo per fronteggiare l'emergenza Coronavirus), sia le sedute di laurea virtuali.

In questi giorni, infatti, si sono laureati i primi ragazzi che frequentano l'ateneo e gli studenti della scuola superiore Isufi che hanno ottenuto l'agognata licenza. Ai neo-dottori che hanno conquistato il titolo seduti dietro uno schermo sono giunti i complimenti del rettore.

“Si può essere vicini anche se fisicamente distanti – ha scritto Fabio Pollice -, si può festeggiare usando fantasia e creatività. Le prime lauree online aggiungono un altro tassello al racconto dell’impegno della nostra comunità accademica. Congratulazioni a tutti: sono certo che presto celebreremo insieme questi traguardi”.

Ad oggi si contano, insieme alle licenze Isufi, alcune decine le lauree conseguite presso il dipartimento di scienze dell’Economia, nei corsi di studio di area aziendale, di area economico-quantitativa e dell’area del turismo, e presso il dipartimento di scienze e Tecnologie biologiche e ambientali nell’ambito dei corsi in Scienze biologiche e in Biologia.

Intanto sono saliti a 14mila gli studenti che seguono le lezioni online, ormai a regime per il secondo semestre. A questo dato si affianca quello del personale docente e tecnico-amministrativo: in circa 1200 utilizzano gli strumenti digitali per le attività quotidiane.

Un traguardo di cui il rettore si è detto ampiamente soddisfatto: “La comunità accademica ha reagito immediatamente alla crisi mettendosi al servizio degli studenti e del territorio. Molto si può ancora fare, ma credo che possiamo dirci contenti di quanto sinora realizzato”.

Le altre iniziative di UniSalento: dall'orientamento ai libri

Le sfide, però, non sono terminate. Rimane da mettere in moto anche la macchina dell'orientamento per le famiglie che devono orientarsi nella giungla delle offerte universitarie.

A questo proposito Pollice ha fatto sapere che l'ateneo è al lavoro per permettere agli studenti delle scuole superiori e ai loro genitori di avvicinarsi in modo semplice alle opportunità offerte dell'università, e per compiere una scelta consapevole che riguarda il loro futuro formativo e professionale.

Accanto alle attività istituzionali, UniSalento ha avviato la produzione di ulteriori contenuti a carattere divulgativo. Oltre al contributo del corso di laurea Dams all’iniziativa del Polo biblio-museale di Lecce “La cultura resta accesa”, lanciato nei giorni scorsi, sul canale ufficiale youtube dell’ateneo è online la nuova rubrica “Quarto d’ora accademico”, con proposte di lettura dalla comunità accademica.

Protagonisti dei primi video pubblicati, i libri consigliati dalla botanica Gabriella Piro, gli storici della filosofia Alessandra Beccarisi, Maria Cristina Fornari e Fabio Ciracì, la storica della letteratura Beatrice Stasi, la matematica Anna Maria Cherubini, la storica dell’antichità Flavia Frisone, lo storico dell’arte Raffaele Casciaro, la biologa Luisa Siculella, l’economista Amedeo Maizza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maxi frode col gasolio agricolo, undici arresti e 64 indagati

  • Militari attendono cassiera a fine turno: addosso parte dell’incasso, sospetti ammanchi per 50mila euro

  • Fanno sesso, poi diffonde i video e affigge immagini: revenge porn, incastrato

  • Rapine con autovetture rubate anche durante il lockdown: in tre agli arresti

  • Mauro Romano, chiuse le indagini sull’ex barbiere: sequestro di persona

  • “L’eredità”, il concorrente leccese batte il record di puntate da vincitore

Torna su
LeccePrima è in caricamento