Mercoledì, 16 Giugno 2021
settimana

Calci e pugni al volto di una donna: arrestato il convivente

Ennesima storia di violenza fra le mura domestiche: una donna finisce in ospedale, con ferite al viso, procuratele dal suo compagno 65enne

Foto di repertorio.

GALATINA  - Non si placa la violenza di genere. Aggredisce la convivente con calci e pugni al volto e al collo: la donna finisce in ospedale, lui in carcere. Ennesima, amara storia di maltrattamenti tra le mura domestiche. Un 65enne di Galatina è stato arrestato, nelle ultime ore, dagli agenti di polizia del commissariato della cittadina.

La vittima, la scorsa notte, ha avuto il coraggio di rivolgersi al numero di pronto intervento per chiedere aiuto. Sul posto, gli uomini diretti dal vicequestore Giovanni Bono. La vittima è stata immediatamente raggiunta anche dagli operatori del 118, i quali l'hanno accompagnata in pronto soccoso: ha riportato diverse lesioni all'altezza del viso e nella parte superiore del corpo. Non è in pericolo, ma le ferite sono state giudicate guaribili nell'arco di un mese, salvo complicazioni.

I poliziotti hanno immobilizzato immediatamente l’uomo (di cui omettiamo le generalità per tutelare la malcapitata, ndr): è stato accompagnato in carcere, al termine delle procedure di identificazione, con l’accusa di lesioni aggravate.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Calci e pugni al volto di una donna: arrestato il convivente

LeccePrima è in caricamento