settimana Gallipoli

Bono Vox attracca nella Città Bella. Pranzo al mare prima di ripartire con lo yacht

Il front man della famosa rock band degli U2 oggi a Gallipoli con il suo entourage. Scalo nel ristorante e pranzo a base di specialità marinare. L’altra faccia del turismo di qualità

Una delle immagini che ritraggono il leader degli U2.

GALLIPOLI – Il vento del paventato calo turistico giovanile nella gettonata Gallipoli si scontra con il fascino sempre intonso della città bella che nonostante il suo contraddittorio autolesionismo     continua ad attrarre, senza eguali, visitatori d’eccellenza a dimostrazione che le presenze di qualità sono una sfida che si può vincere a mani basse. Basta investire nella programmazione e nella implementazione dei servizi e scardinare il malvezzo dei furbetti dell’accoglienza turistica. Un preambolo per dare conto della presenza d’autore di oggi, in quel di Gallipoli, di Bono Vox (al secolo Paul David Hewson) leader della band irlandese degli U2. Attraccato con il suo lussuoso yacht a poca distanza dal porto gallipolino, il front man della famosa rock band, con il suo entourage al seguito, non ha disdegnato una capatina sulla terra ferma seguendo anche le indicazioni e i suggerimenti forniti da una agenzia di viaggio cittadina che ha curato i contatti in loco.

E così nel primo pomeriggio Bono Vox, a bordo di un gommone che ha fatto da spola dallo yacht alla banchina portuale, ha raggiunto con altre sette persone in vacanza con lui, il pontile di attracco del noto ristorante Marechiaro della famiglia Quintana, e lì ha trascorso alcune ore pranzando con un menù principalmente a base di pesce (tra cui antipasti di frutti mare, paccheri con sugo di aragosta, gamberoni viola di Gallipoli) prima di far rientro a bordo della sua imbarcazione.

La prestigiosa presenza del cantante originario di Dublino è stata apprezzata con orgoglio dal sindaco di Gallipoli, Stefano Minerva, proprio alla vigilia dell’incontro di domani in Comune dove insieme a rappresentanti di categoria e operatori turistici proverà a difendere il buon nome della sua città al grido di “Giù le mani da Gallipoli”. Sulla presenza del cantante, attivista e compositore irlandese in città, il primo cittadino ha commentato: “Solitamente non segnalo queste notizie ma, considerato che Gallipoli ultimamente è ancora di più sulla bocca di tutti, vorrei far notare come la nostra città sia comunque la destinazione prescelta delle grandi star. Oggi a Gallipoli Bono degli U2”. Entusiasmo e foto ricordo non sono mancate nel ristorante e sulla terrazza di Marechiaro “Gallipoli è anche e soprattutto questa” il commento unanime di Sandro e Antonella Quintana, “meta ambita dalle star mondiali”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bono Vox attracca nella Città Bella. Pranzo al mare prima di ripartire con lo yacht

LeccePrima è in caricamento