rotate-mobile
Lunedì, 5 Dicembre 2022
settimana

“Scorda” telefono per registrare prova di un altro aspirante avvocato: nei guai

Un 27enne è stato denunciato dai carabinieri, dopo la segnalazione da parte del presidente della commissione. Lo smartphone lasciato su una sedia

LECCE- E' stato proprio lui - che avrebbe dovuto conoscere a menadito i regolamenti e la condotta da adootare in determinate circostanze - a finire nei guai. Un aspirante avvocato salentino è stato infatti denunciato, nelle ultime ore, per violazione del segreto della deliberazione della Camera di consiglio della commissione.

Si tratta di un giovane laureato, ora deferito in stato di libertà dai carabinieri del Tribunale di Lecce. Il 27enne si sarebbe allontanato dall’aula nella quale si stava svolgendo la prova orale di uno dei candidati, ma prima avrebbe lasciato il proprio telefono cellulare su una sedia. Non una distrazione, ma un atto voluto per registrare il colloquio.

E’ stato lo stesso presidente della commissione a rinvenire, poco dopo, lo smarphone attivo sulla modalità “registrazione”. Il telefono è stato immediatamente sottoposto a sequestro e, dopo l’intervento dei carabinieri, il 27enne denunciato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Scorda” telefono per registrare prova di un altro aspirante avvocato: nei guai

LeccePrima è in caricamento