menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il vetro dell'area Total danneggiato.

Il vetro dell'area Total danneggiato.

Finiscono le feste, ma non cessano i furti: due colpi sfumano ma riesce quello a scuola

I ladri non ce l’hanno fatta in due casi, a Nardò e Soleto, grazie all'antifurto che si è subito attivato. Portati via tre pc da un istituto di Diso

NARDO’ – Passano le feste, ma non cessa l’emergenza furti. A confermarlo, il trend delle ultime ore: due i colpi tentati ai danni di altrettante attività commerciale nelle zone di Nardò e Soleto Un terzo, nella scuola di Diso, riesce.

Nel primo caso, alle 2 e mezzo della notte, i malviventi hanno mandato in frantumi la porta a vetri del negozio “Sanitaria più” in via Bonfante. Fortunatamente, però, non hanno avuto il tempo di portare a termine il piano: il sistema di allarme si è subito attivato e i malviventi si sono dati alla fuga. Sul posto, una volta che la proprietaria dell’esercizio si è recata sul luogo, i carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Gallipoli. Il danno complessivo si aggira attorno ai mille euro: quello dell’infisso danneggiato.

Il giorno prima, inoltre, i militari dell’Arma, questa volta quelli della compagnia di Maglie, sono intervenuti a Soleto.Un individuo, con il volto coperto da un cappuccio e aiutato da un complice, ha raggiunto l’area di servizio “Total”, in via Italia, per poi scagliare un pesante masso contro la vetrata della rivendita di tabacchi.

Anche in questo caso, provvidenziale il suono dell’antifurto: i ladri di sono dileguati a mani vuote. Forse hanno usato un'Alfa Mito per raggiungere il luogo. Appena il giorno prima, altri colpi anche a Matino e Castrignano de' Greci. A Diso, infine, la dirignete scolastica si è rivolta ai militari di Spongano, davanti alle aule a soqquadro: i malviventi, approfittando delle vacanze, hanno portato via tre computer e una somma contante di circa cento euro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento