menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'abitazione colpita dal rogo poco prima dell'alba

L'abitazione colpita dal rogo poco prima dell'alba

Paura all’alba: si sbarazza di vecchi oggetti tramite un “inceneritore casalingo”

Un appartamento, a Cavallino, ha preso fuoco per un incendio partito da un vecchio camino. A Felline, in fiamme l’auto di un piccolo imprenditore edile

LECCE – Per sbarazzarsi di alcuni vecchi oggetti e fare speciali pulizie in casa, appicca fuoco al cumulo di scarti depositato in un vecchio camino, ma rischia di provocare una tragedia. Provvidenziale l’intervento dei vigili del fuoco che, intorno alle 5 e mezzo di questa mattina, sono giunti in via IV Novembre, a Cavallino, per spegnere un incendio. Un 53nne del posto, rimasto fortunatamente illeso, ha infatti inserito in un comignolo fuori uso suppellettili, oggetti in legno e altri materiali, per poi dar loro fuoco.

E’ stato un vicino di casa, che si avviava molto presto al lavoro, a notare il fumo che fuoriusciva dall’appartamento. Sé rivolto al 115 per chiedere aiuto e, sul luogo, nel giro di alcuni minuti, sono arrivati i pompieri. Spente le fiamme partita da quella sorta di “inceneritore casalingo dei rifiuti”, i vigili del fuoco hanno eseguito un primo sopralluogo alla presenza dei carabinieri della stazione locale, guidati dal maresciallo Riccardo De Bellis. Nel corso della mattinata, inoltre, sarà effettuata una perizia da parte dell’Ufficio tecnico del Comune, per rilevare eventuali danni agli impianti o alla struttura.

A Felline, frazione di Alliste, inoltre, nella notte è andata a fuoco un’autovettura. E’ accaduto intorno alle 2 e mezzo, in via Crocefisso, dove una Opel Corsa del 2005, parcheggiata accanto ad altri veicoli, ha subito dei danni nella parte anteriore. Si tratta del mezzo utilizzato da un imprenditore edile della zona, esperto in ristrutturazioni, e dai suoi figli. La vettura, del 2005, potrebbe anche aver preso fuoco per cause accidentali. Si tratta di una eventualità ora al vaglio dei carabinieri della compagnia di Casarano, sopraggiunti assieme ai “caschi rossi” del distaccamento di Ugento.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento