Fiamme all'auto di un avvocato: danni ai muri mentre la professionista è ancora in casa

L’episodio alle 8 del mattino, a Lizzanello. L'incendio ha rischiato di provocare una tragedia: la pofessionista stava per recarsi in tribunale al momento dell'accaduto

La vettura incenerita

LIZZANELLO – Appiccano le fiamme all'auto di un'avvocatessa penalista mentre lei è ancora in casa: il fuoco ha rischiato di provocare conseguenze molto gravi. L'inquietante fatto in pieno giorno, intorno alle 8 di questa mattina, in via Milano a Lizzanello. Ignoti hanno colpito la Fiat di Laura Serafino, avvocato penalista del Foro di Lecce, di 54 anni che, al momento dell'accaduto, stava per uscire di casa.

Un vicino l'ha avvisata tempestivamente: il veicolo era stato completamente avvolto dal fuoco. Ma la fiammata, oltre ad aver devastato il mezzo, ha arrecato danni visibili e ingenti sull'intera facciata dell'abitazione della professionista, poco prima che quest'ultima si recasse presso il Tribunale di Lecce per motivi lavorativi.

Sul posto, oltre ai vigili del fuoco del comando provinciale, anche i carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Lecce e i colleghi della stazione di Lizzanello. Stando agli esiti di un primo sopralluogo, il personale del 115 avrebbe rinvenuto tracce di liquido infiammabile in almeno due punti, entrambi vicini alla carrozzeria del veicolo distrutto. Le conseguenze complessive, ancora da quantificare economicamente, si aggirano attorno a diverse migliaia di euro. Si cercano le videocamere di sorveglianza installate lungo la strada, per cercare di risalire agli autori dell'inquietante gesto. Se la natura dolosa, come si teme, dovesse essere confermata, l'amministrazione comunale espirme la piena solidarietà alla professionista colpita dal gesto.

Intanto, i militari dell'Arma del capoluogo salentino stanno indagando senza sosta su quanto accaduto, cercando potenziali testimoni che, lungo la strada, potrebbero aver assistito alla fuga dei piromani. Gli investigatori hanno ascoltato la donna vittima dell'intimidazione, per scavare nella sua rete recente dei contatti: il sospetto predominante volge lo sguardo al contesto professionale in cui opera l'avvocatessa Serafino.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Focolaio nella casa di riposo e il dato dei contagi in Puglia s'impenna

  • Duplice delitto, l’istinto omicida anche in ospedale e la nuova perizia sui bigliettini dell’orrore

  • Puglia, positivo il 13 per cento dei tamponi. Un cluster a Castrignano de' Greci

  • Covid-19, balzo al 6,5 per cento dei nuovi infetti: sono 350 in Puglia

  • In centinaia ne “La Fabbrica”, piomba la polizia: locale chiuso cinque giorni

  • Il lusso targato Renè de Picciotto: dal lido di Savelletri alla terrazza pensile di Lecce

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento