settimana Via delle Industrie

Misterioso incendio: in fiamme Chrysler e Bmw del titolare di un locale di Gallipoli

Il fuoco divampato intorno alle tre e mezzo, a Casarano. I danni sono ingenti: si aggirano attorno a svariate decine di migliaia di euro

Le tracce visibili del fuoco a Casarano

CASARANO – Misterioso incendio nel centro abitato di Casarano e nel basso Salento torna l'incubo delle intimidazioni. Nel cuore della notte, infatti, un rogo ha distrutto una Chrysler Voyager, intestata a un imprenditore nel settore immobiliare, 48enne del luogo e arrecato un danno complessivo di svariate decine di migliaia di euro. Le fiamme, divampate intorno alle tre e mezzo, hanno anche colpito un’auto parcheggiata accanto, dopo aver consumato carrozzeria, sedili e parti meccaniche del primo veicolo. Anche l'abitazione è stata del tutto annerita dal fumo.

Si tratta di una Bmw, di proprietà dello stesso 48enne. Sul posto, i vigili del fuoco per domare l’incendio, scoppiato in via delle Industrie. Al termine delle operazioni di spegnimento delle fiamme, le forze dell’ordine hanno eseguito un sopralluogo, alla ricerca di tracce di liquido infiammabile o altro materiale riconducibile alla matrice dolosa. Quest’ultima, infatti, sembra infatti la pista più accreditata. Il titolare dei due mezzi colpiti è il proprietario dell'immobile che ospita un noto locale di Gallipoli, il "Praja": un motivo che spingerà gli inquirenti a indagare sull’accaduto, per scongiurare la pista estorsiva.

Si cercano, intanto, le videocamere di sorveglianza installate nell’area circonstante. I militari ascolteranno nelle prossime ore la vittima dell'episodio, nella speranza di poter ricostruire le parti mancanti dello strano fatto. Non si esclude inoltre che, nonostante l'orario dell'accaduto, qualcuno possa aver notato movimenti sospetti, o auto di passaggio nel luogo del rogo. eventuali testimonianze potrebbero dunque fornire una svolta alle indagini.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Misterioso incendio: in fiamme Chrysler e Bmw del titolare di un locale di Gallipoli

LeccePrima è in caricamento