menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il luogo del sinistro, in città.

Il luogo del sinistro, in città.

Dramma sulla circonvallazione: 23enne sbalzato di sella perde la vita

Il sinistro intorno all’una, su viale Gioacchino Rossini, in città. Un ragazzo è stato accompagnato in ospedale ma non ce l’ha fatta

LECCE – Ancora sangue sulle strade in città. Sbalzato di sella dal suo ciclomotore, Cristiano Spedicato, un ragazzo di appena 23 anni, residente a Castromediano di Cavallino, perde la vita a pochi metri dal comando di polizia locale di Lecce. E’ accaduto nella notte, intorno all’una, su viale Gioacchino Rossini, il tratto della circonvallazione che incrocia via Giovanni Gentile. Il giovane, in sella al suo scooter Suzuki Burgman, si è scontrato con un’autovettura, all’altezza dell’incrocio semaforizzato. Il terribile scontro fra il mezzo della vittima, che viaggiava in direzione del sottopasso e una Volskwagen Polo, condotta da uno studente universitario di 21 anni, residente nel Barese, ma domiciliato nel capoluogo salentino.

L’impatto col manto stradale è stato violento, tanto da provocargli lesioni che non gli hanno lasciato scampo. Soccorso dai passanti e dagli avventori di una caffetteria vicina, è stato poi trasportato presso l’ospedale “Vito Fazzi” di Lecce: ma non ce l’ha fatta. E’ spirato poco dopo per via di quelle ferite. Sul posto, una prima ambulanza del 118, poi seguita dal mezzo sanitario col medico a bordo, vista la gravità della situazione La salma della giovane vittima è stata trattenuta in ospedale e trasferita nella camera mortuaria, dove resterà a disposizione dell'aurotià giudiziaria.

Mentre il sostituto procuratore ha disposto il sequestro dei due mezzi, a ore il medico legale incaricato dalla Procura della Repubblica di Lecce, Alberto Tortorella, eseguirà l'autopsia sul corpo del 23enne.  Secondo una prima ipotesi, ancora tutta da confermare, l'impatto tra i due veicoli si è verificato quando l'auto, che viaggiava nel senso di marcia contario, ha svoltato a sinistra per immettersi in via Gentile, in direzione della farmacia. Intanto, come previsto nella procedura pr i sinistri mortali, il conducente della vettura risulta indagato per omicidio colposo. IMG_5491-2

Resta da chiarire la dinamica della mancata precedenza: non è dato sapere chi dei due non abbia rispettato il semaforo rosso. Situazione non semplice districare: all'altezza dell'incrocio, infatti, non sono installati dei photored. E, come se non bastasse, sembrerrebbe che al momento dell'incidente non vi fossero testimoni. Gli unici ad assistere allo scontro sarebbero dunque stati soltanto lo studente 21enne e la vittima.  I rilievi, nelle mani degli agenti di polizia locale - sopraggiunti assieme agli agenti di polizia della sezione volanti  - sono proseguiti fino a notte fonda, bloccando temporaneamente il tratto teatro dell’ennesimo dramma. La comunità leccese sotto schock per quanto accaduto in pieno centro abitato: una giovane vita spezzata brutalmente da un banale sinistro e un'altra, altrettanto giovane, ne sarà condizionata per sempre.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento