Mercoledì, 16 Giugno 2021
settimana

In trasferta a Lecce con l'auto trasformata in pescheria, maxi multa

Pesce e frutti di mare sono peraltro stati distrutti, poiché sono stati ritenuti in cattive condizioni. Sanzionato gallipolino

LECCE – Si era collocato con la sua autovettura nei pressi di un supermercato nel rione San Pio, trasformandola in una sorta di pescheria. Già, perché, in trasferta da Gallipoli a Lecce, aveva portato con sé oltre 10 chili di pescato fra sarde, alici, sgombri, gamberi e cozze.

E’ stato il Nucleo di polizia amministrativa della polizia locale di Lecce a chiudere la “bottega”, quando è piombata in zona intorno alle 10 del mattino. Pesce e frutti di mare sono finiti inevitabilmente sotto sequestro, insieme a una bilancia elettronica professionale e al materiale per incartare il pescato ceduto alla clientela. Insomma, si era sistemato bene, allestendo l’auto di tutto punto.

La merce è stata poi sottoposta all’attenzione degli ispettori del servizio veterinario dell’Asl che ne ha decretato la distruzione. Già, perché è stata considerata in pessime condizioni di conservazione, tanto da non consentirne la devoluzione a un ente di beneficenza, come spesso avviene. Il pescivendolo abusivo ha subito una pesante sanzione: dovrà versare 5mila euro nelle casse comunali.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In trasferta a Lecce con l'auto trasformata in pescheria, maxi multa

LeccePrima è in caricamento