Tremendo impatto tra un Tir e un'auto: muore una donna, un'altra è ferita

La vittima aveva 59 anni. La conducente, 47enne, in prognosi riservata. Secondo testimonianze la Punto stava facendo retromacia per imboccare l'uscita giusta

L'auto distrutta dall'impatto.

LECCE – Ancora una vittima sulle strade del Salento. L’ennesima tragedia è avvenuta questa mattina, intorno alle 8, sulla tangenziale ovest, all’altezza dello svincolo per imboccare la statale 101 in direzione Gallipoli.

Secondo le prime ricostruzioni un Tir Iveco cassonato con una gru caricata al di sopra, avrebbe tamponato una Fiat Punto vecchio modello. Un impatto violento in cui ad avere la peggio è stata una donna che viaggiava a bordo dell’autovettura, dal lato del passeggero: si chiamava Giovanna Buccoliero, aveva 59 anni, abitava a Lecce. Per lei, purtroppo, non c’è stato nulla da fare. Ferita e trasportata in ospedale la conducente, Maria Rosaria Cuna, 47enne. Anche lei leccese, è ricoverata in prognosi riservata al “Vito Fazzi”.

Inutile, seppur tempestivo, l’intervento dell’ambulanza del 118, con i sanitari che hanno potuto solo constatare il decesso. Sul posto la polizia locale di Lecce dell’infortunistica stradale che, dopo aver messo in sicurezza la zona, ha provveduto a regolamentare il traffico con il supporto dei carabinieri e polizia stradale, e a svolgere tutti gli accertamenti necessari a stabilire l’esatta dinamica dell’incidente.

Le donne sono state estratte dal veicolo, ridotto in un ammasso di lamiere, dai vigili del fuoco. Uno di loro s'è anche infortunato nelle complesse operazioni di soccorso, per la caduta di un divaricatore: in ospedale, sottoposto ai raggi X, s'è riscontrato come però, fortunatamente, nessuna delle tre dita della mano sinistra abbia riportato fratture. 

Della vicenda è stata informata l’autorità giudiziaria che ha disposto il sequestro dei mezzi. Il tratto in questione della Tangenziale Ovest, intanto, è stato provvisoriamente chiuso al traffico dall’Anas per i rilievi e in attesa di rimuovere i mezzi e riaperto verso le 14.

Indenne il conducente del Tir, P.V., 47enne originario di Brindisi, residente a Vernole. Sia lui, sia la donna alla guida dell’auto, saranno sottoposti agli esami urgenti. Stando ad alcune testimonianze, raccolte a verbale dalla polizia locale, sembrerebbe che la Punto stesse facendo retromarcia, quando è sopraggiunto il Tir, probabilmente per imboccare l’uscita giusta, dopo averla saltata. 

Giovanna Buccoliero, 59enne, era originaria di Sava, ma risiedeva a Lecce, nel quartiere Stadio: lascia marito e tre figli. Maria Rosaria Cuna, 47enne, leccese, è invece nubile. Le due donne erano vicine di casa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • “L’eredità”, Massimo Cannoletta tra bottino intascato e critiche sul web

  • Percepiva il reddito di cittadinanza, ma nascondeva in casa 625mila euro

  • Maltempo sul Salento: coperture divelte da una tromba d’aria volano in strada

  • Travolto con il furgone, amputata parte della gamba destra del 38enne

  • Ubriaca alla guida colpisce auto, poi si ribalta: illesa una 21enne

  • Da Martano originale campagna per uso della mascherina. Il sindaco: “Monito ai negazionisti”

Torna su
LeccePrima è in caricamento