“Malamovida” a Gallipoli: 13 denunce, ma per l’Arma i reati sono in calo

Tra i fermati, anche due minori che stavano rubando alcol in un market. A luglio, 194 reati a fronte dei 324 dello scorso anno

Una foto panoramica di Gallipoli.

GALLIPOLI – Controlli in tutta la zona del Gallipolino, da parte dei carabinieri, nonostante i reati siano in calo. Mentre, infatti, i militari sono impegnati nell’operazione contro la “malamovida”, per reprimere spaccio di droga e illegalità. I dati che giungono sembrano confortare. Anche grazie alla presenza di 120 carabinieri in più richiesti dal comando provinciale, di cui 35 inviati all’inizio dell’estate proprio nella Città Bella, i reati sembrano infatti essere diminuiti: nel mese di luglio ne sono stati infatti registrati 194, a fronte dei 324 dello stesso mese nell’anno scorso.

Il bilancio, che mostra quasi il 50 per cento di condotte illecite in meno, è dunque incoraggiante. Le statistiche, però, non hanno fatto adagiare i militari gallipolini, guidati dal capitano Francesco Battaglia i quali, tra il 20 luglio e la scorsa notte, hanno continuato a sporgere denunce e sequestrare stupefacenti. Nei guai, infatti, M.S., 20enne del Gambia senza fissa dimora e M.C., 26enne dalle stesse origini. I due sono stati fermati rispettivamente con 8,5 grammi di marijuana e con 10,5 grammi della stessa sostanza. Per quest’ultimo, anche 0,60 di cocaina. V.C., un 43enne di Salve, inoltre, è stato sorpreso alla guida dell’auto sotto effetti di stupefacenti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

 V.I., un 30enne della Romania, deferito dopo una verifica: rintracciato nel territorio di Nardò, è risultato colpito da un provvedimento di allontanamento dall’Italia, lo scorso 7 marzo. Per inosservanza dei provvedimenti emessi, nei guai anche A.S., un 21enne del Gambia. Domiciliato a Lecce, dove è sottoposto all’obbligo di dimora, è stato sorpreso a Gallipoli lo scorso 26 luglio. Idem per C.S., 22enne di Aradeo, sorpreso nella stessa serata a spasso nella Città Bella, nonostante l’obbligo di dimora. Per il reato di evasione risponderà O.J., un 31enne albanese, residente a Gallipoli, sottoposto ai domiciliari. Stessa accusa anche per M.D., 48enne di Copertino. G.D.D., inoltre, 25enne di Galatone, risponde di possesso ingiustificato di arma: nell’auto, aveva una mazza da baseball poi sequestrata. M.G., 34enne di Galatina, denunciato per ricettazione: all’interno di un capannone a Seclì, trovate carcasse di auto e targhe, oltre a carte di circolazione rubate, un fucile realizzato artigianalmente. A.A., deferito per furto. Nella sua Bmw, un portamonete contenente una somma di 500 euro e intestato a una donna del luogo. Due minori, di 13 e 16 anni, sorpresi all’interno di un market con tre bottiglie di alcolici. E’ stata informata la Procura dei minori.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragica alba, podista viene travolto da un furgone: morto sul colpo

  • Ladri nell’alloggio della caserma, rubata pistola d’ordinanza con caricatore

  • “Vai a casa mia e sposta tutto”. Ma vedono il messaggio e trovano la droga

  • Palpeggia ragazza, inseguito dal padre perde il cellulare. E viene identificato

  • Colpo in testa e via con i soldi: portiere dell’hotel aggredito per rapina

  • Durante la rapina minaccia di morte la cassiera con l’arma: arrestato

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento