Martedì, 18 Maggio 2021
settimana

“Malamovida” a Gallipoli: 13 denunce, ma per l’Arma i reati sono in calo

Tra i fermati, anche due minori che stavano rubando alcol in un market. A luglio, 194 reati a fronte dei 324 dello scorso anno

Una foto panoramica di Gallipoli.

GALLIPOLI – Controlli in tutta la zona del Gallipolino, da parte dei carabinieri, nonostante i reati siano in calo. Mentre, infatti, i militari sono impegnati nell’operazione contro la “malamovida”, per reprimere spaccio di droga e illegalità. I dati che giungono sembrano confortare. Anche grazie alla presenza di 120 carabinieri in più richiesti dal comando provinciale, di cui 35 inviati all’inizio dell’estate proprio nella Città Bella, i reati sembrano infatti essere diminuiti: nel mese di luglio ne sono stati infatti registrati 194, a fronte dei 324 dello stesso mese nell’anno scorso.

Il bilancio, che mostra quasi il 50 per cento di condotte illecite in meno, è dunque incoraggiante. Le statistiche, però, non hanno fatto adagiare i militari gallipolini, guidati dal capitano Francesco Battaglia i quali, tra il 20 luglio e la scorsa notte, hanno continuato a sporgere denunce e sequestrare stupefacenti. Nei guai, infatti, M.S., 20enne del Gambia senza fissa dimora e M.C., 26enne dalle stesse origini. I due sono stati fermati rispettivamente con 8,5 grammi di marijuana e con 10,5 grammi della stessa sostanza. Per quest’ultimo, anche 0,60 di cocaina. V.C., un 43enne di Salve, inoltre, è stato sorpreso alla guida dell’auto sotto effetti di stupefacenti.

 V.I., un 30enne della Romania, deferito dopo una verifica: rintracciato nel territorio di Nardò, è risultato colpito da un provvedimento di allontanamento dall’Italia, lo scorso 7 marzo. Per inosservanza dei provvedimenti emessi, nei guai anche A.S., un 21enne del Gambia. Domiciliato a Lecce, dove è sottoposto all’obbligo di dimora, è stato sorpreso a Gallipoli lo scorso 26 luglio. Idem per C.S., 22enne di Aradeo, sorpreso nella stessa serata a spasso nella Città Bella, nonostante l’obbligo di dimora. Per il reato di evasione risponderà O.J., un 31enne albanese, residente a Gallipoli, sottoposto ai domiciliari. Stessa accusa anche per M.D., 48enne di Copertino. G.D.D., inoltre, 25enne di Galatone, risponde di possesso ingiustificato di arma: nell’auto, aveva una mazza da baseball poi sequestrata. M.G., 34enne di Galatina, denunciato per ricettazione: all’interno di un capannone a Seclì, trovate carcasse di auto e targhe, oltre a carte di circolazione rubate, un fucile realizzato artigianalmente. A.A., deferito per furto. Nella sua Bmw, un portamonete contenente una somma di 500 euro e intestato a una donna del luogo. Due minori, di 13 e 16 anni, sorpresi all’interno di un market con tre bottiglie di alcolici. E’ stata informata la Procura dei minori.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Malamovida” a Gallipoli: 13 denunce, ma per l’Arma i reati sono in calo

LeccePrima è in caricamento