Finisce con la Porsche nei campi: muore durante il ricovero giovane imprenditore

È spirato nella notte, a Lecce, il 39enne di Presicce soccorso nel pomeriggio di martedì sulla provinciale Acquarica del Capo-Taurisano

Il luogo del sinistro dal tragico epilogo.

TAURISANO – Non ce l’ha fatta: è morto poche ore dopo il sinistro. Tragico schianto, nel pomeriggio di martedì, sulla strada che collega Acquarica del Capo a Taurisano: Luca Ferraro, un imprenditore 39enne a capo di una ditta specializzata nel settore dei profilati in alluminio di Presicce, è infatti finito con la sua Porsche Cayenne nei campi che costeggiano la provinciale, per poi spirare la scorsa notte in ospedale.9e93e0fd-0f36-4950-9f17-d37babfccc42-2

Il drammatico episodio intorno alle 17,30 mentre il 39enne viaggiava, da solo, in direzione di Taurisano. Improvvisamente, per cause ancora in fase di accertamento, l’auto ha sbandato con violenza, uscendo dalla carreggiata. L’impatto con una recinzione in muratura, prima della fine della corsa, è stato terribile: Ferraro è rimasto gravemente ferito, ma i sanitari non hanno sospettato fino a questo punto.

Soccorso immediatamente dagli automobilisti, il 39enne è stato raggiunto dal personale del 118. Sul luogo, intanto, gli agenti di polizia locale di Taurisano per i rilievi. Medicato dagli infermieri, è stato poi accompagnato presso l’ospedale “Francesco Ferrari” di Casarano  con un codice rosso definito  “per dinamica”: le lesioni infatti, almeno in un primo momento, non sono infatti apparse tanto gravi. Ricoverato poi nel reparto di Rianimazione dell’ospedale “Vito Fazzi” di Lecce, dove è stato trasferito per essere tenuto sotto monitoraggio e in prognosi riservata, l’imprenditore presiccese è spirato nella notte, per alcune complicazioni.630c54d9-d4ac-4c17-b2fa-673de294053b-2

Poche ore dopo un'altra, drammatica sorte toccata a un 25enne domiciliato a Sannicola, Enrico Manzo, spirato per le lesioni rimediate in un banale sinistro in moto, nei primi giorni di aprile. La salma di Ferraro è stata trasferita nella camera mortuaria del nosocomio leccese dove, forse già nella stessa mattinata, sarà conferito l’incarico al medico legale per l’esame autoptico. Il pm di turno presso la Procura della Repubblica di Lecce disporrà infatti l’accertamento medico a stretto giro. Intanto, in attesa di alcune risposte più precise sulle cause di questo terribile destino, resta il dolore assurdo che i medici hanno dovuto comunicare ai famigliari del giovane Luca e alla sua figlioletta. Ora rimasta senza un papà.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Violento schianto in centro, coinvolto il musicista Nando Popu

  • Carabiniere e “Le Iene” sott’accusa, chiesti 100mila euro di risarcimento

  • Spaccio di droga: in 14 a processo. Tra loro l’imprenditore dei vini Gilberto Maci

  • Due valigie piene di “erba”: i viaggi della droga dell’insospettabile corriere

  • Ladri violano una casa e trovano 10mila euro in una borsa e gioielli

  • Buco sul muro del negozio di abbigliamento nel centro commerciale: il furto fallisce

Torna su
LeccePrima è in caricamento