settimana

Straniero “convocato” dalla polizia: il questore lo ringrazia per il gesto e lancia un appello

Un 30enne romeno ringraziato ufficialmente dalla polizia, per aver impedito il ferimento degli agenti nella serata di lunedì, nei pressi della stazione leccese. “Cerchiamogli un lavoro”

Una mattinata in questura per essere ringraziato.

LECCE  - Il coraggio con cui ha bloccato un altro cittadino straniero, impedendogli di ferire i poliziotti, è costata una lesione alla testa. Questa mattina, però, il 30enne romeno che nella serata di lunedì ha evitato gravi conseguenze nella zona della stazione di Lecce, è stato ricevuto negli uffici della questura dove poliziotti e questore lo hanno ringraziato per il nobile gesto.

Fanel Viorel Dragan, di 30 anni, è stato infatti invitato da Leopoldo Laricchia, per comunicargli riconoscenza a nome di tutto il personale di viale Otranto. Il gesto del 30enne ha evitato che il 24enne nigeriano poi finito in manette potesse ferite gli agenti delle volanti e i colleghi della Polfer: l’arrestato stava infatti per colpire con un masso del peso di tre chili i poliziotti. Ma Dragan lo ha fermato in tempo, beccandosi un colpo e qualche ferita al cuoio capelluto, poi medicata con dei punti di sutura.FOTO2-2-12

Il tutto perché il cittadino africano si rifiutava di fornire i documenti di identità alle forze dell’ordine. “Questo giovane comunitario è nel nostro Paese per cercare lavoro, al momento dorme alla Masseria Ghermi, sarebbe bello” -  ha dichiarato il questore di Lecce, Leopoldo Laricchia – “se il grande cuore dei salentini gli desse una mano per trovare un’occupazione e l’occasione di integrarsi nella comunità” .

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Straniero “convocato” dalla polizia: il questore lo ringrazia per il gesto e lancia un appello

LeccePrima è in caricamento