settimana

Panico nel negozio “Mondo Convenienza”: in due irrompono armati di pistola

Una rapina è stata messa a segno alle 19,15, nei locali del centro commerciale a Cavallino. Caccia a una Golf

CAVALLINO – Ennesima rapina, intorno alle 19, nei magazzini che ospitano il negozio di arredamento “Mondo Convenienza”, all'interno del parco commerciale di Cavallino, sulla strada statale che conduce a Maglie. In due, volto coperto da passamontagna di colore grigio e pistole in pugno, hanno fatto irruzione nella rivendita, a quell'ora gremita di clienti. Hanno puntato le armi contro i dipendenti e preteso il denaro custodito in cassa. Fortunatamente non sono stati esplosi proiettili: i malviventi si sono limitati a "scarrellare", come si suol dire, l'arma. Un modo per incutere timore ma che non ha provocato conseguenze. Fatta eccezione per il forte stato di agitazione tra i malcapitati.

Una volta entrati nell'attività, utilizzando per giunta l'ingresso principale, hanno seminato il panico. Tra impiegati e clienti che stavano utlimando gli acquisti e le sottoscrizioni di pratiche per ricevere la merce, la situazione ha rischiato di trasformarsi in una serata da incubo, visti i presenti che correvano in tutte le direzioni, colti dal terrore. Alcuni si sono nascosti in bagno, cercando di contattare le forze dell'ordine via cellulare. Per alcuni istanti, infatti, più di uno tra i malcapitati ha creduto di udire degli spari: si è trattato, in realtà, dei calci e dei pugni "riservati" dai malviventi ai registratori di cassa.

I due sono poi scappati a bordo di una Golf, con ogni probabilità guidata da un terzo complice che ha funto da "palo".  Sul posto, agenti di polizia della sezione volanti, i carabinieri di Cavallino, guidati dal maresciallo Riccardo De Bellis e il  personale della squadra mobile leccese, coordinato dal vicequestore aggiunto Alberto Somma, nelle cui mani sono ora le indagini. Posti di blocco sono stati allestiti immediatamente lungo la statale 16 e le arterie limitrofe, comprese le viuzze di campagna che circondano il centro commerciale "Conad". L'intera area è costellata di videocamere di sorveglianza: un provvidenziale appiglio investigativo, si spera. Non è ancora dato conoscere l'esatto bottino rimediato dalla banda, ma si aggirerebbe dattorno a circa 6mila, 7mila euro al massimo. Ma di certo, coloro che acquistano il mobilio per la propria casa, raramente versano contanti: piuttosto, infatti, preferiscono pagare l'importo tramite un bancomat o rateizzando i costi con la finanziaria convenzionata.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Panico nel negozio “Mondo Convenienza”: in due irrompono armati di pistola

LeccePrima è in caricamento