settimana

Salento nella morsa di vento e gelo. Allerta per la neve, Comuni già mobilitati

Diramato il bollettino della Regione e protezione civile che indica l’allerta gialla dalle 20 e per le successive 24 ore. Primi fiocchi stamattina a Salice, Guagnano, Porto Cesareo e nel capoluogo. Sospesa circolazione mezzi pesanti da stanotte

I primi fiocchi caduti nel Salento.

LECCE – Temperature in picchiata e vento gelido di tramontana a sferzare anche il Salento già nella giornata odierna e dallo stato di pre-allerta, diramato ieri, si passa all’allerta “gialla” a partire dalle 20 di stasera e per le successive 24 ore per il rischio di vento e neve su tutta la dorsale pugliese. Il bollettino della sezione della protezione civile della Regione Puglia parla chiaro: potrebbe nevicare in queste e nelle prossime ore e per i prossimi due giorni. E anche nel Salento. Per questo sindaco e amministratori locali già in queste ore, oltre ad attivare i Centri operativi comunali (Coc), hanno rinnovato gli appelli e i richiami alla prudenza se si guida, ed attenzione per bambini ed anziani anche a causa della drastica diminuzione delle temperature.

Per tutto il resto, come sempre, basta far ricorso al buon senso, limitare le uscite e il passaggio nelle zone ripide o ghiacciate, in prossimità di alberi, e se necessario contattare i numeri di emergenza. La prefettura di Lecce ha disposto un preciso piano d’intervento coinvolgendo tutte le componenti del Comitato operativo provinciale. Il coordinamento ha emanato già ieri la pre-allerta a tutte le organizzazioni del territorio provinciale, forze dell’ordine e vigili del fuoco compresi. Alle 12 di oggi si riunito sempre in prefettura il Comitato operativo provinciale per la viabilità. Nel corso dell’incontro si è preso atto della predisposizione da parte di Anas e Provincia dei quantitativi di sale necessario e dello spargimento dello stesso nei tratti viari a maggior rischio di ghiaccio e di deposito di cumuli di neve. A scopo precauzionale il Comitato ha disposto anche il blocco della circolazione dei mezzi pesanti a partire dalla mezzanotte del 4 gennaio e sino alla fine della possibile emergenza meteorologica.     

Il video: un po' di "bianco" sulle vie del Tacco

Le squadre di protezione civile sono già operative e si attiveranno per le attività assistenziali, di supporto alla popolazione, prevenzione e assistenza per gli eventuali disagi che possano creare la neve ed il ghiaccio. In caso di necessità si inizierà a spargere il sale davanti ai luoghi pubblici sensibili, come gli accessi ai pronto soccorso, le rampe e i sottovia delle strade più esposte. La Regione Puglia a raccolto anche l'invito di Aqp rivolto agli utenti a proteggere con materiale isolante i contatori dell'acqua che potrebbero congelarsi e rompersi, interrompendo la fornitura idrica.

Primi fiocchi in mattinata a Salice e Guagnano. Spruzzata di neve anche a Lecce

I primi fiocchi di neve, oltre alla zona del Gargano, del Tarantino e del Barese, si sono già visti e depositati nel Salento in alcune zone già da questa mattina. Una leggera coltre bianca ha ricoperto infatti le campagne tra Guagnano, Salice Salentino e Veglie, imbiancando le strade e i vigneti del Negroamaro. La leggera nevicata ha interessato alcuni comuni a nord della provincia di Lecce, al confine con il territorio di Brindisi, e anche le spiagge della dorsale ionica più a nord tra Porto Cesareo e Punta Prosciutto. Prima coltre di neve intorno alle 14 anche nella città di Lecce dove lo scenario è stato immortalato dai rituali scatti di lettori e cittadini. Nel tardo pomeriggio imbiancate anche le strade a Carpignano Salentino.

Croce Rossa e Diocesi attive in difesa dei senzatetto

Con la sala operativa attiva, insieme alle unità di strada, in questi giorni di abbassamento delle temperature la Croce Rossa del Comitato di Lecce sta intensificando le attività di sostegno alle persone più vulnerabili per affrontare ogni difficoltà che si dovesse presentare ai bisognosi di aiuto. In particolare per la città di Lecce il solito percorso dell'unità di strada, con la distribuzione di indumenti pesanti, coperte nonché cibo e bevande calde per i senza fissa dimora è stato potenziato per tutte le sere dalle 20 alle 23 partendo dal largo stazione ferroviaria e in transito su via Salvemini, piazza Libertini, via Corvaglia e sino al piazzale antistante il cimitero. Per segnalazioni e richieste di intervento o per collaborare per recuperare indumenti e coperte si può contattare il centralino al numero 0832-333585. In queste ore di freddo intenso anche la Caritas Diocesana si è attivata con l’apertura della struttura di accoglienza Agapolis presso la parrocchia Sant’Antonio di Padova a Gallipoli, dove sono ospitate 10 persone, e con l’allerta delle due mense di Nardó e di Gallipoli. In altri casi si sta provvedendo con la distribuzione di coperte o con la consegna di stufe nuove e collaudate.

Comuni in pre-allarme: attivati i Coc anche a Nardò, Gallipoli, Soleto e Galatina 

  

Nelle giornate di oggi e soprattutto di domani anche la città di Nardò potrebbe essere interessata da nevicate e gelate, a due anni esatti di distanza dalla intensa nevicata dell’Epifania 2017. La Protezione civile regionale ha invitato ad attenersi a una serie di raccomandazioni in caso di vento forte (prestare attenzione alla guida di autoveicoli e moderare la velocità, evitare le zone esposte a forte vento per il possibile distacco di oggetti sospesi e mobili, prestare attenzione lungo le zone costiere) e di nevicate e gelate (procurarsi vestiario adeguato, scarponi da neve, pale per spalare e scorte di sale, verificare la capacità di carico della copertura del proprio stabile così da evitare che l’accumulo di neve e ghiaccio sul tetto possa provocare crolli, attrezzare adeguatamente la propria auto, liberarla dalla neve, tenere accese le luci per essere più visibili sulla strada, mantenere una velocità ridotta, aumentare la distanza di sicurezza dal veicolo che precede, prestare attenzione ai lastroni di neve e ghiaccio, in generale non utilizzare l’automobile se non strettamente necessario).  A seguito delle indicazioni della prefettura di Lecce, inoltre, il Comune di Nardò ha provveduto ad allestire scorte di sale, a censire le ditte private che si occuperanno (se le circostanze dovessero richiederlo) di spargere il sale, spalare la neve, trasportare gruppi elettrogeni, fornire mezzi utili a liberare le strade. Presso il comando di polizia locale di via Crispi, inoltre, è operativo dalle 13 di oggi il Coc (centro operativo comunale) di protezione civile che opererà per monitorare la situazione meteo e assicurare la direzione e il coordinamento dei servizi di soccorso e di assistenza alla popolazione. Il numero di telefono di riferimento è 0833/572116, l’indirizzo di posta elettronica polizialocale@comune.nardo.le.it.Nel piano di emergenza neve stilato dalla prefettura non risultano nel territorio del comune di Nardò tratti stradali “critici” in caso di precipitazioni nevose.

Con apposta ordinanza anche a Galatina è già stato attivato il Centro operativo comunale per la gestione integrata e coordinata dell’emergenza neve. Il centro è attivo dalle 12 di oggi e sino al temine dell’evento meteo. La polizia locale, i tecnici comunali, la protezione civile sono impegnati nel monitoraggio dell’evento e hanno già predisposto le attrezzature utili a fronteggiare le situazioni di emergenza legate principalmente alla possibilità di nevicate. Il Coc dall’attivazione alla cessazione delle attività emergenziali resterà operativo h.24 secondo turni di reperibilità ed in relazione alle attività ed agli interventi richiesti e da effettuarsi. Il centro ha sede presso l’immobile comunale di via Montegrappa e come sede di supporto c’è il comando della polizia locale sito in via Vittorio Emanuele II. I numeri utili sono 0836/566514 oppure 0836/564767 o 366.5360194 (notturno) o via fax. 0836/561012. E ancora quelli del  Centro operativo comunale: 0836/561205 o fax 0836/562533. 

  In attesa di capire l'evolversi dell'allerta meteo anche il sindaco di Soleto, Graziano Vantaggiato e l'amministrazione comunale hanno preallertato la struttura di protezione civile per le emergenze e le ditte private incaricate di spargere sale, ad effettuare trasporti di urgenza, fornire assistenza e quanto altro possibile. Con apposito ordinanza attivato il Centro operativo comunale e in vaso di necessità si possono contattare  gli uffici comunali o la polizia locale al numero 345/8033814 e la protezione civile al 347/6496511.

Anche a Gallipoli con l’ordinanza firmata dal vicesindaco Giuseppe Venneri è stato attivato il piano comunale di protezione civile in quanto compatibile con la gestione dell'emergenza segnalata e dalle 17 di oggi e sino alle ore 20 di domani, e comunque per il permanere delle condizioni di criticità meteorologica, attivato anche il Centro operativo comunale, nella sede comunale di via Pavia, in raccordo con le forze dell’ordine, il comando di polizia locale e la protezione civile Cir di Gallipoli.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Salento nella morsa di vento e gelo. Allerta per la neve, Comuni già mobilitati

LeccePrima è in caricamento