Un pericoloso arsenale in pieno centro abitato: all’interno ordigni, armi e droga

La scoperta in serata, in un box nel centro storico di Scorrano, da parte dei carabinieri della compagnia di Maglie. Massimo riserbo sull’attività investigativa

Foto di repertorio

SCORRANO  - Uno “speciale” box nel centro storico di Scorrano: all’interno del garage, un vero e proprio arsenale e una centrale per il confezionamento della droga. La scoperta è avvenuta in serata e le operazioni sono tuttora in corso da parte dei carabinieri della stazione locale e dai colleghi del Nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Maglie, guidati dal capitano Giorgio Antonielli.

Quando i militari dell’Arma - che intanto stanno indagando su una serie di fatti di cronaca probabilmente interrelati – hanno eseguito una perquisizione all’interno del garage, si sono ritrovati di fronte a un magazzino gestito, evidentemente, da professionisti in azioni illegali. Oltre a una pistola con matricola abrasa, anche una scacciacani, risultata poi modificata. E non è tutto: nel deposito sono anche spuntati vari ordigni artigianali, circa una sessantina di petardi di grosse dimensioni, anche questi improvvisati e circa 200 munizioni di vario calibro, dunque adattabili a più tipologie di armi.

L’intero arsenale è stato posto sotto sequestro dagli inquirenti. Ma, durante il sopralluogo, hanno riscontrato anche la presenza di circa mezzo chilo di marijuana e hashish, corredato di due bilancini di precisione che sarebbero poi stati utilizzati per il confezionamento delle varie dosi. Il valore totale delle munizioni e dello stupefacente recuperati dagli investigatori si aggira attorno a svariate decine di migliaia di euro. Ora si indaga a tutto spiano, anche con la collaborazione dei militari della sezione Investigazioni scientifiche, per risalire ai “gestori” del magazzino, peraltro pericoloso perché in pieno centro. Massimo riserbo da parte dei carabinieri sull’attività investigativa che, nel corso dei prossimi giorni, potrebbe avere una svolta.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Non è ancora dato conoscere in quali episdi criminali siano state utilizzate le armi ritrovate nel corso della serata, ma saranno le successive analisi laboratoriali a stabilirlo. Eventuali impronte digitali rintracciate sul materiale finito sotto sequestro saranno infatti comparate con quelle archiviate nelle banche dati a disposizione delle forze dell'ordine.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Muore sotto la doccia, la tragica scoperta dei genitori al rientro a casa

  • Negli sportelli dell'auto, cocaina per due milioni, arrestato un 43enne

  • Furgone sbanda, finisce contro l’albero e prende fuoco: un ragazzo in coma

  • Coronavirus: 50 nuovi in Puglia, 6 in provincia di Lecce. E un positivo al voto a Nardò

  • Coronavirus, nel Salento registrati altri sei positivi: due da fuori regione

  • Violenze durante il sonno, a processo il padre adottivo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento