Alimenti scaduti da oltre un anno e accessori pericolosi per la salute: sequestri e sanzioni

Setacciati i negozi tra via Taranto e viale Lo Re, passando per la stazione. Il personale della questura e gli agenti di polizia locale hanno multato due esercenti

Parte della merce sequestrata dagli agenti.

LECCE – Da via Taranto a via Lo Re, passando per la zona della stazione ferroviaria. Gli agenti della Divisione di polizia amministrativa e sociale, assieme alla polizia locale, hanno effettuato un’ispezione in un mini market di Viale Lo Re al termine del quale i poliziotti hanno rinvenuto numerosi alimenti in cattivo di stato di conservazione e ormai scaduti da diverso tempo: alcuni addirittura da più di un anno.  Tutti i prodotti alimentari scaduti, circa 150, sono stati sottoposti a sequestro penale e la titolare dell’attività, una cittadina originaria dello Sri Lanka di 26 anni, residente a Lecce, è stata denunciata per il reato di messa in vendita ed esposizione di alimenti in cattivo stato di conservazione.

Il personale della questura trasmetterà gli atti redatti al dipartimento dell’Ispettorato centrale della tutela della qualità dei prodotti agro alimentari presso il ministero delle Politiche agricole alimentari e forestali, per l’irrogazione della sanzione pecuniaria che può oscillare da un minimo di 5mila euro, fino a 40mila euro. Inoltre, l’intera documentazione acquisita ed i verbali redatti saranno inviati al Comune di Lecce, competente in materia di attuazione delle disposizioni contenute nel regolamento igienico-sanitario, per la valutazione dell’eventuale irrogazione della sanzione della sospensione dell’attività commerciale, con relativa chiusura temporanea dell’esercizio.

giocattoli-2E sempre nel corso dei controlli straordinari, effettuati presso gli esercizi commerciali, gli agenti hanno riscontrato, presso un negozio di Via Taranto gestito da un cittadino cinese,  oltre mille e 500 accendigas e numerosissimi stickers, oltre 400 palline contenenti un liquido pericoloso ed altri 39 giocattoli di gomma, tutti sprovvisti del marchio comunitario, per la conformità di tutti i prodotti immessi sul mercato, e della traduzione in lingua italiana delle relative istruzioni. Il tutto è stato sottoposto a sequestro amministrativo.

Al titolare, sarà comminata la sanzione pecuniaria prevista dalla normativa: è anche scattata la sanzione amministrativa di 5mila euro. Inoltre, il titolare dovrà rispondere di gravi violazioni in materia di sicurezza sui luoghi di lavoro: gli agenti hanno rilevato la presenza di fili elettrici “volanti” e prese elettriche non a norma.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Duplice omicidio: muoiono un uomo e una donna, ricercato l’autore

  • Nel biglietto insanguinato mappa e annotazioni su come agire

  • Muore sotto la doccia, la tragica scoperta dei genitori al rientro a casa

  • Duplice omicidio: assassino ripreso per dei secondi, ha ucciso con pugnale da sub

  • Duplice omicidio: autopsia sui corpi delle vittime, perquisizioni nelle case

  • Impeto e rabbia, dinamica di un duplice omicidio su cui s'interroga una città

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento