settimana

Scommesse clandestine e gioco illegale: quattro sequestri nel Salento

Oltre ai sigilli, a Nardò, Copertino e Maglie, anche quattro denunce da parte della guardia di finanza

Un finanziere durante uno dei controlli.

LECCE – La guardia di finanza dichiara guerra al fenomeno del gioco illegale. I primi giorni della settimana, infatti, sono stati eseguiti controlli a tappeto in tutta la regione, compresa l’area salentina. Sono 35, in tutta la provincia di Lecce, le verifiche effettuate in agenzie di scommesse sportive e locali commerciali. Quattro tra questi, però, hanno mostrato alcune anomalie ella gestione delle attività, tanto da spingere i finanzieri del comando provinciale ad ulteriori accertamenti.

Per tutti e quattro sono scattati dei sequestri e altrettante denunce nei confronti dei rispettivi titolari. I provvedimenti sono stati eseguiti a Nardò, Maglie e due a Copertino. Si tratta di circoli ricreativi e di un centro scommesse magliese. L’attività di servizio delle fiamme gialle, che ha portato ad altre misure anche nel resto della Puglia, è volta a contrastare la concorrenza sleale esercitata dai soggetti non autorizzati ai danni degli operatori regolari e a difendere i  consumatori, soprattutto minori e quelli appartenenti alle fasce sociali più deboli. 

Infine, la guardia di finanza ha cercato di contrastare anche le ricadute sull'equità fiscale, che potrebbero scaturire da una gestione illegale del gioco. Il totale degli interventi effettuati sul territorio regionale è di 146, per 59 apparecchiature poste sotto sequestro perchè manomesse o comunque irregolari.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scommesse clandestine e gioco illegale: quattro sequestri nel Salento

LeccePrima è in caricamento