Domenica, 16 Maggio 2021
settimana

Serata da incubo a Taviano: 26enne si accascia e muore. Attesa l’autopsia

Il drammatico episodio nel bar in cui lavora il marito della ragazza. Nulla da fare per la giovane vittima, stroncata con ogni probabilità da un malore

L'ospedale di Casarano (Foto di repertorio)

TAVIANO – Sarà l’autopsia, da eseguire nelle prossime ore su richiesta del sostituto procuratore Carmen Ruggiero, a chiarire con maggiore precisione le cause della morte di Maria Grazia Serra, una ragazza di appena 26 anni, residente a Taviano. La tragedia, che ha sconvolto l’intera comunità del basso Salento, nella tarda serata di ieri. La giovane ragazza, nota in paese per la sua attività di parrucchiera, si trovava all’interno di una caffetteria del suo paese, il “Movida Lounge bar”, nel quale lavora il marito.

Improvvisamente, si è accasciata per un malore e per lei non vi è stato più nulla da fare. Immediati i soccorsi, sia da parte dei clienti presenti nel locale, sia degli operatori del 118, nel frattempo intervenuti. Purtroppo, però, il cuore di Maria Grazia aveva cessato di battere: ogni tentativo di tenerla in vita si è rivelato vano. La salma, intanto, è stata trasferita presso l’obitorio dell’ospedale “Francesco Ferrari” di Casarano, in attesa che il medico legale incaricato dalla Procura della Repubblica di Lecce svolga i dovuti accertamenti. Nonostante il decesso sembri essere attribuibile a cause naturali, la magistratura intende vederci chiaro.

Sul luogo della drammatica notizia, sono giunti i carabinieri della stazione di Taviano, assieme ai colleghi del Nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Casarano. I militari dell'Arma hanno ascoltato i presenti, preziosi testimoni dell'accaduto, per ricostruire gli ultimi istanti della vita della giovane vittima.  Sgomento e dolore, intanto, sia nella comunità tavianese, sia su quella “virtuale” di Facebook. Amici e conoscenti della giovane parrucchiera fanno fatica a capacitarsi: lo strazio di un lutto del genere catapulta tutti in una fase di incredulità: tutti a chiedersi come possa una vita, a soli 26 anni, volare via senza una ragione. Lasciando un marito, una figlia e un bimbo piccolo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Serata da incubo a Taviano: 26enne si accascia e muore. Attesa l’autopsia

LeccePrima è in caricamento