menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'auto crivellata di colpi.

L'auto crivellata di colpi.

Spari nel centro abitato di Surbo: cinque colpi sull'auto di una donna

L’episodio intorno alle 15,45 nei pressi della villetta comunale intitolata ai Caduti. Sul posto, polizia di Stato e polizia locale

SURBO – Inquietante episodio, in pieno giorno, nel centro abitato di Surbo. Cinque colpi d’arma da fuoco, del calibro ancora in fase d accertamento, sono stati esplosi, intorno alle 15,45, nei pressi della villa comunale intitolata ai Caduti. Partiti con ogni probabilità da una pistola semiautomatica, i proiettili hanno raggiunto la vettura di una donna del posto di 65 anni, una Citroen C2 di colore nero, che si trovava parcheggiata nei paraggi. Il veicolo è intestato a un'insegnante residente nell'isolato: una donna incensurata e completamente estranea a ogni forma di vicenda criminale o giudiziaria.

Il sospetto, pertanto, è che il destinatario del messaggio, lanciato a suon di colpi d'arma da fuoco, possa essere qualcun altro. Un  potenziale avventore della caffetteria che ha l'ingresso di fronte al parco, o un residente della zona. Si sta cercando di fare chiarezza. Di certo c'è che, al momento dell'accaduto, il bar era aperto, sebbene semivuoto data l'ora. All'esterno, in ogni caso, non vi era nessuno: né clienti, né abitanti del rione.

Sul posto, per le indagini, la squadra mobile di Lecce. Si sono recati anche gli agenti del comando di polizia locale per chiudere la strada durante i rilievi. I poliziotti, assieme ai colleghi della scientifica, hanno cercato i bossoli sull'asfalto, che non sono però stati trovati. Un elemento che ha lasciato intuire il tipo di arma.

Non è escluso, tuttavia, che il bersaglio non fosse qualcuno in particolare: gli inquirenti della squadra mobile, coordinati dal vicequestore aggiunto Alberto Somma, mettono anche in conto che possa essersi trattato di un errore, del mezzo colpito per sbaglio, o di un modo per provare l'arma. Magari prima di un'altra azione criminale. I colpi hanno crivellato la carrozzeria, in almeno tre punti e mandato completamente in frantumi il vetro del lato passeggero. Fortunatamente, all'interno dell'abitacolo non vi era nessuno. Idem nel parchetto antistante: se solo si fosse trovato un bambino, o qualunque passante, le conseguenze sarebbero state ben altre.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento