settimana Via Sinni

Altre quattro palme in fumo in città: è il terzo episodio in poche ore

Ancora un atto vandalico, a Lecce, questa volta nel rione di Borgo San Nicola. Oltre agli arbusti, in via Sinni, in fumo anche il pozzetto che contiene i cavi elettrici

LECCE – E’ il terzo episodio in poche ore. Un nuovo incendio, divampato nella notte, ha infatti danneggiato quattro palme, in via Sinni, nei pressi di piazzetta Anna Granito, nel rione di Borgo San Nicola. Oltre agli arbusti, è andato in fumo anche un pozzetto che ospita i cavi elettrici. Sul posto, a seguito delle segnalazioni da parte di alcuni residenti, sono giunti i vigili del fuoco del comando provinciale. I pompieri hanno subito domato il rogo, prima che potesse arrecare ulteriori danni anche alle autovetture parcheggiate nelle vicinanze.

Sul luogo, inoltre, anche gli agenti della polizia locale per il sopralluogo. E’ mistero sull’ennesimo fatto in città, che segue agli altri due delle scorse notti. Il primo, infatti, si è verificato due giorni addietro, quando i vandali hanno preso di mira Parco Tafuro di via Corvaglia, dando alle fiamme 16 palme e danneggiando anche le giostrine per i bambini presenti nel giardino pubblico.

Un altro colpo a un bene comune è stato inferto anche 24 ore addietro, sempre nel capoluogo salentino. In quel caso, i malviventi hanno dapprima dato al fuoco una piccola palma presente in un giardino privato, nel rione Castromediano, per poi raggiungere altri due alberi presenti nelle vicinanze del cimitero di Cavallino. Ora il mistero si infittisce e il livello di esasperazione sale. Si cercherà di stabilire eventuali connessioni fra gli episodi, in una città da troppo tempo alla mercé dei vandali, dove il senso civico sembra essersi rarefatto.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Altre quattro palme in fumo in città: è il terzo episodio in poche ore

LeccePrima è in caricamento