Inquietante messaggio a Porto Cesareo: testa di maiale davanti allo studio legale

E’ accaduto nella notte tra giovedì e venerdì, nei pressi dello studio in cui lavorano nove legali, specializzati in diritto del lavoro

La caserma dei carabinieri di Porto Cesareo

PORTO CESAREO – Un inquietante avvertimento, rivolto a uno studio di avvocati, è stato lanciato nella notte a cavallo tra giovedì e venerdì nel centro abitato di Porto Cesareo, in via Francesco De Santis. Ignoti hanno infatti piazzato una testa di maiale, davanti all’uscio dello studio legale di Cosimo Summa e  Vincenzo Mariano, nel quale lavorano però in tutto nove avvocati. Il team è specializzato in diritto del lavoro e previdenza sociale. Il resto della carcassa animale era stata posizionata all'interno di un sacchetto in plastica, nel parcheggio antistante, senza alcun biglietto, nè avviso.

Difficile stabilire, almeno al momento, a chi fosse indirizzato il messaggio intimidatorio. Sul posto, dopo la scoperta, i carabinieri della stazione locale, assieme ai colleghi del Nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Campi Salentina. I militari dell’Arma, al termine del sopralluogo in collaborazione con gli uomini della sezione Investigazioni scientifiche, hanno ascoltato i due titolari dello studio e i famigliari: accanto all’edificio, infatti, ha sede anche l’abitazione del legale Summa.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Gli investigatori sono ora sulle tracce delle videocamere di sorveglianza installate in zona: dai fotogrammi si spera di poter risalire ai responsabili del gesto. Si cercherà, inoltre, di chiarire le cause che hanno spinto qualcuno a ricorrere a una simile intimidazione: la posta professionale sembra essere quella più accreditata, ma gli inquirenti non possono ancora escludere che, all’origine, possano esservi dissidi di natura personale. Saranno le indagini a stabilirlo con precisione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragica alba, podista viene travolto da un furgone: morto sul colpo

  • Ladri nell’alloggio della caserma, rubata pistola d’ordinanza con caricatore

  • “Vai a casa mia e sposta tutto”. Ma vedono il messaggio e trovano la droga

  • Palpeggia ragazza, inseguito dal padre perde il cellulare. E viene identificato

  • Durante la rapina minaccia di morte la cassiera con l’arma: arrestato

  • Coronavirus, nel Salento registrati altri sei positivi: due da fuori regione

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento