rotate-mobile
Giovedì, 30 Maggio 2024
social

Sconti per chi adotta un ulivo: coinvolti gli operatori turistici del Salento

Il progetto è coordinato dall'associazione "Olivami": la campagna interesserà i gestori di lidi, gli albergatori, ed i ristoratori

Da Otranto a Leuca, passando per Santa Cesarea Terme e Gallipoli. A partire dal mese di giugno, chi adotterà un ulivo nel Salento potrà usufruire di un accesso con tariffe agevolate presso alcune strutture ricettive del territorio. Si chiama Salento welcomes you, l’iniziativa lanciata dall’associazione Olivami per collegare in una rete fruttuosa albergatori, ristoratori e gestori di lidi, che intendono contribuire alla ricostruzione del paesaggio olivicolo salentino.

Come funziona

Adottando un albero, si entrerà automaticamente nell’Olivami Club: la community di turisti e non, dotati di un'apposita card da utilizzare in alberghi, ristoranti, camping e lidi attrezzati che aderiscono all’iniziativa.

“Subito dopo l’adozione si riceverà la card digitale e il codice sconto da inserire durante la prenotazione dell’alloggio in una struttura convenzionata - spiega Simone Chiriatti, direttore generale dell’associazione – L’obiettivo è quello di creare un complesso di imprese e attività locali che vogliono premiare chi sta aiutando il territorio attraverso l’adozione degli ulivi. Ci impegneremo a promuovere queste strutture a chi adotta, cercando di far crescere sempre di più questa rete”.

La campagna Salento welcomes you è dedicata ai visitatori che scelgono il Salento: la card è gratuita ed è un incentivo che vale la pena sfruttare per restare affascinati non solo dal mare e dall’enogastronomia salentina ma anche dalla rinascita dell’olivicoltura. L’obiettivo è quello di estendere le promozioni anche ai viaggi autunnali per destagionalizzare il turismo e richiamare i visitatori anche a stagione estiva conclusa con la possibilità di ammirare i piccoli borghi e partecipare alle feste di campagna per la raccolta delle olive.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sconti per chi adotta un ulivo: coinvolti gli operatori turistici del Salento

LeccePrima è in caricamento