rotate-mobile
Giovedì, 23 Maggio 2024
900 chilometri per la ricerca / Castrignano del Capo

A piedi da Roma a Leuca contro la sclerosi multipla: due ragazzi tentano l’impresa

Matteo Valenzisi e Laima Breskutè partiranno il 30 aprile dalla capitale per raggiungere il Salento e raccogliere fondi per l'Aism (Associazione italiana sclerosi multipla). L'appello: "Ospitateci"

LEUCA – A piedi da Roma a Santa Maria di Leuca, 900 chilometri totali per la solidarietà e per sostenere l’Aism, l’associazione italiana sclerosi multipla. È l’impresa che vedrà protagonisti due ragazzi, Matteo Valenzisi e Laima Breskutè, con l’obiettivo di comunicare attraverso i social il lavoro di Aism e far vedere più da vicino il mondo della sclerosi multipla.

La partenza è prevista per domani 30 aprile: “Cammineremo circa trenta chilometri al giorno – spiegano Matteo e Laima – quindi ci metteremo poco più di trenta giorni”.

Il percorso da Roma a Santa Maria di Leuca, all’estremità della Puglia e del Salento, è di 900 chilometri e l’obiettivo dei ragazzi è raccogliere almeno 900 euro, cioè un euro per ogni chilometro percorso. La raccolta è già stata aperta sul sito dell’Aism.

Un altro elemento che caratterizza il viaggio che Matteo e Laima stanno per iniziare è la ricerca di ospitalità nei posti che attraverseranno. Un punto su cui i due ragazzi stanno già lavorando: “Visto che cercheremo di spendere meno di quello che potenzialmente possiamo raccogliere – spiegano – cercheremo, dove è possibile, di farci ospitare”.

L’appello per trovare posti in cui dormire e riposarsi è stato condiviso sui profili Instagram e Tik Tok dei ragazzi e anche in alcuni gruppi Facebook dedicati ai quartieri di Roma. “Ciao a tutti! – si legge, ad esempio, nel gruppo Quartiere Parioli-Trieste Roma -. Siamo Matteo e Laima e il 30 aprile partiremo da Roma per andare alla fine della Puglia a piedi, il tutto per raccogliere fondi per Aism".

Nell'appello, Matteo aggiunge: "Due anni fa ho fatto la stessa esperienza andando da Milano a Roma e avevo trovato ospitalità proprio in questo gruppo, quindi ci riprovo: qualcuno potrebbe ospitarci in una delle notti tra il 27 e il 30 aprile? Siamo educati, simpatici e cercheremo di disturbare il meno possibile! Ci andrebbe bene anche un letto singolo o un divano”. E diverse persone hanno commentato proponendosi per ospitare i due giovani.

Per Matteo Valenzisi non è la prima volta che attraversa mezza Italia a piedi con uno scopo benefico. Nel 2022 aveva già compiuto un itinerario per raccogliere fondi per l’Aism, ma in quel caso era partito da Milano in direzione Roma. E, anche per quella prima avventura in solitaria aveva chiesto ospitalità attraverso i social, riuscendo a ottenerla. L’obiettivo, allora, era raccogliere almeno 700 euro, uno per ogni chilometro percorso, visto che l’itinerario era di circa 700 chilometri. Ma, alla fine della lunga camminata, il traguardo è stato di gran lunga superato e Matteo è riuscito a raccogliere quasi duemila euro. L’obiettivo anche stavolta è fare bene insieme alla sua nuova compagna d’avventura. 

LeccePrima è anche su Whatsapp. Seguici sul nostro canale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A piedi da Roma a Leuca contro la sclerosi multipla: due ragazzi tentano l’impresa

LeccePrima è in caricamento