social

A Castro l’albero di Natale è ancora più “verde”: composto da 4mila bottiglie in plastica

Sorge sulla rotonda, davanti al mare, l’arbusto natalizio in salsa ecologica. Le speciali decorazioni sono frutto della raccolta dei rifiuti da parte dei volontari

L'eco albero di Castro

CASTRO – Le decorazioni di Natale si tingono di “verde”. Dodici metri di altezza per quattromila bottiglie di plastica e una struttura in ferro realizzata artigianalmente: è l’Eco-albero di Castro Marina, allestito dall’amministrazione comunale a Castro Marina, in piazzetta Dante.  La realizzazione dell’eco-albero, il più alto di Puglia, ha visto la partecipazione dell’intera cittadinanza e ha richiesto due mesi di lavoro per la raccolta delle bottiglie e la costruzione vera e propria. La struttura è ad opera di un artigiano locale ed i cittadini hanno conferito in un cassone speciale circa 4000 bottiglie in plastica.

L’immagine dell’albero, che si erge maestoso sulla rotonda davanti alla distesa immensa di acqua cristallina, è senza dubbio una fra le più suggestive al mondo.  “Siamo molto orgogliosi - spiega Alberto Antonio Capraro, vicesindaco e assessore con delega alla cultura e al turismo del Comune di Castro - di questo eco-albero che, oltre che rappresentare un simbolo, sicuramente originale, del Natale e delle festività, è stato un’occasione importante per destagionalizzare e per coinvolgere la cittadinanza su argomenti che ci stanno molto a cuore, dalla partecipazione all’ecologia”.image3-3-14

“L’eco albero – gli fa eco Giuseppe Ciriolo, consigliere delegato alla Politiche ambientali” –rientra in un intenso programma di sensibilizzazione verso i temi che riguardano il rispetto dell’ambiente e il riciclo. Già nei primi mesi di amministrazione, abbiamo portato avanti questa politica, con l’istituzione dell’Ufficio ambiente, la realizzazione di trenta isole ecologiche e la costituzione di un gruppo informale di volontari che si occupano della pulizia del paese, l’incremento importante della percentuale media di raccolta differenziata, che si attesta attorno alla media del 30 per cento negli ultimi tre mesi, nonché la previsione di uno sgravio economico fisso per chi prende in uso una compostiera domestica. Le iniziative proseguiranno anche nel 2018, con l’istituzione della compostiera di comunità”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Castro l’albero di Natale è ancora più “verde”: composto da 4mila bottiglie in plastica

LeccePrima è in caricamento