menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Babbi Natale subacquei: rinnovata la tradizione a Santa Caterina di Nardò

Per l’ottavo anno consecutivo un gruppo di amici sub guidati da Daniele Delli Noci e da Andrea Astore si sono immersi per stappare bottiglie di prosecco e scambiarsi gli auguri di Natale. “Il nostro è un messaggio di speranza”

NARDO’- Hanno attirato l’attenzione dei passanti perché indossavano le mute, le bombole ed erano vestiti di rosso: si è svolta per l’ottavo anno consecutivo la tradizione di un gruppo di un sub che, indossando giacca, pantaloni e cappelli come Babbo Natale, si sono scambiati gli auguri e hanno stappato bottiglie di prosecco sott’acqua.

IMG-20201220-WA0027-2

Video | Gli auguri subacquei

“Quest’anno, pure con le dovute accortezze causa Covid, non volevamo mancare all’appuntamento per dare un segno di speranza e di passione per il mare” dice Daniele Delli Noci che otto anni fa ha pensato di ideare l’evento insieme ad altri amici appassionati come lui del blu profondo e della fotografia.

Così, senza arrecare alcun danno all’ecosistema marino, i sub si sono immersi a una profondità di quattro metri per trascorrere una giornata spensierata e di divertimento prima della chiusura in vista del Natale: “La nostra speranza è che queste iniziative siano di esempio e sensibilizzino tutti a un corretto approccio con il mare, ma cosa ancora più importante è lo spirito di unione e di amicizia che lo sport può regalare. Ricordandoci sempre che in acqua siamo ospiti e abbiamo il dovere di tutelare il patrimonio marino” dice Daniele Delli Noci ritrovatosi alle 9.30 con gli amici al “Curvone” di Santa Caterina di Nardò. Auguri subacquei durati poco meno di un’ora in cui i Babbi Natale sono stati osservati da una murena uscita dalla propria tana attratta dall’originale evento.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento