Mercoledì, 16 Giugno 2021
social

"Cercasi nonne e nonni vigili": il Comune pubblica un bando per le associazioni

Il servizio, per tutelare l’ingresso e l’uscita dei piccoli scolari, sarà svolto a titolo gratuito. L’amministrazione offrirà un corso, assicurazione e kit

Foto di repertorio

LECCE – Cercasi aspiranti nonni “vigili”. Un avviso pubblico, da parte dell’amministrazione comunale di Lecce, rivolto alle associazioni di volontariato di pensionati e pensionate. È stata infatti indetta una selezione pubblica per individuare le organizzazioni del territorio disponibili ad effettuare un servizio di vigilanza presso le scuole primarie di Lecce attraverso la figura del “vigile nonno”, con l’obiettivo di agevolare l’ingresso e l’uscita degli alunni in condizioni di sicurezza a tutti gli scolari.

Il servizio, che è a titolo gratuito, dovrà essere effettuato davanti agli edifici delle scuole primarie della città, almeno 20 minuti prima e 15 minuti dopo l'orario di ingresso e di uscita, in tutti i giorni di frequenza previsti dal calendario scolastico. Il Comune provvederà a fornire alle associazioni, per ciascun volontario, dotazione di servizio - giubba e cappellino - e una copertura assicurativa contro i rischi di infortunio e contro i rischi di responsabilità civile verso terzi. Prima di avviare il servizio, il responsabile della polizia locale, in accordo con il responsabile del settore Pubblica istruzione, organizzerà un breve corso di formazione rivolto ai volontari, per definire ruoli e compiti dei “nonni e nonne vigili”.   

L’assegnazione delle sedi sarà concordata con  le Associazioni  anche sulla base della  residenza di ciascun associato. Le associazioni interessate possono inviare domanda di adesione entro e non oltre l'11 dicembre. I moduli di domanda sono disponibili presso la sede  del Settore Pubblica Istruzione in viale Ugo Foscolo 31/A, presso l'Ufficio Protocollo in Via Rubichi, 1 e sul sito del Comune di Lecce all'indirizzo:https://www.comune.lecce.it/news/2017/11/27/-nonni-e-nonne-vigili-avviso-pubblico-per-la-manifestazione-di-interesse-a-favore-di-associazioni-di-volontariato.

La polemica dell'ex sindaco

"Quello dei vigili nonni era un servizio in piedi da dodici anni, utile e gradito, cui l'amministrazione Salvemini non è stata in grado di dare continuità. È questa la Lecce "migliore"?”. Sulla vicenda interviene il capogruppo di Direzione Italia Paolo Perrone che, anche e sopratutto nelle vesti di ex sindaco, contesta all’amministrazione Salvemini di aver interrotto il servizio.

“Ha funzionato sempre molto bene - continua - con evidente soddisfazione delle famiglie, delle scuole e degli stessi bambini, dando peraltro la possibilità di utilizzare in una mansione socialmente utile tanti nostri anziani e in più consentendo di impiegare i vigili, quelli veri, non sulle strisce pedonali davanti alle scuole, ma in tanti altri servizi in città, più impegnativi e complessi. Si è sempre deciso di ricambiare l'impegno con un modesto rimborso spese di 5 euro al giorno per ogni vigile nonno".

"Per questa amministrazione, evidentemente, si trattava di una spesa superflua tanto da non far partire il servizio in questo anno scolastico. Una decisione miope, che rivela in maniera molto chiara una considerazione assai superficiale e limitata della presenza dei vigili nonni davanti alle scuole leccesi. Le famiglie hanno rinunciato così a un piccolo presidio di tranquillità, la Polizia Locale deve dislocare unità davanti alle scuole sottraendole ad altro, l’ente ha perso una splendida opportunità di valorizzare la terza età".

"Ovviamente la nuova selezione, basata sul presupposto della gratuità e comunque indetta in forte ritardo, complica terribilmente la ricerca di soggetti disponibili a svolgerlo. Capisco la foga di cambiare tutto e tutti, di rompere con il passato - conclude Perrone -, ma un attimo di lucidità sarebbe utile a lasciare immutate almeno quelle cose che hanno oggettivamente funzionato e che senza dubbio hanno soddisfatto i cittadini".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Cercasi nonne e nonni vigili": il Comune pubblica un bando per le associazioni

LeccePrima è in caricamento