rotate-mobile
social

Boccia paralimpica, l'Asd Lupus protagonista in Friuli per una gara nazionale

Andrea Cozza e Ivan Indraccolo sono giunti fino alle semifinali, per poi affrontarsi nella finale terzo-quarto posto

SPILIMBERGO (PORDENONE) - Ennesimo risultato positivo per l'Asd Lupus 2014, la società salentina attiva nel campo della boccia paralimpica. Lo scorso 10 giugno, infatti, l'associazione ha partecipato ad una gara nazionale organizzata dalla Fib (Federazione italiana di bocce) svolta a Spilimbergo in Fiuli - Venezia Giulia. 

Nel corso della manifestazione, valevole per la categoria di gara Bc2, gli atleti Andrea Cozza e Ivan Indraccolo hanno raggiunto, rispettivamente, il terzo e quarto posto. I due hanno iniziato la competizione in due gironi differenti, qualificandosi alle semifinali dove hanno ceduto il passo agli avversari Elia Vettore  ed Andrea Loredan. 

Prossimamente la loro avventura proseguirà con una nuova manifestazione sportiva a Torino per la categoria Bc5. Saranno impegnati anche altre atleti della Lupus: Giuseppe Rollo, Angelo Greco, e Carlo Schipa. 

Un po' di storia 

Il presidente della Lupus 2014 è Andrea Cozza, che più volte con affetto ha ringraziato tutti coloro, fra enti pubblici e sponsor privati, che stanno sostenendo la causa. “Permettono alla Lupus 2014 di continuare a sognare di inviare una propria rappresentanza alla conquista di più alte vette”, spiegava qualche mese fa. Vale a dire, senza troppi giri di parole: “Olimpiadi di Parigi del 2024”.

E i ragazzi ce la stanno mettendo davvero tutta. A Roma, nell’ottobre scorso, Angelo Greco s’è riconfermato vicecampione italiano nella categoria Bc5, per dirne solo una. Spirito di squadra, tenacia, concentrazione e capacità di guardare lontano, oltre l'orizzonte, con entusiasmo e voglia continua di migliorarsi, sono gli ingredienti che fanno della Lupus 2014 una realtà sportiva di cui andare fieri.

La boccia paralimpica è una disciplina che sta prendendo sempre più piede. Oltre mille e 500 i tesserati, ben 172 società le sportive presenti oggi in Italia. Con la provincia di Lecce all’avanguardia per la capacità di portare avanti progetti ai massimi livelli. E allora, nessun sogno è precluso. Nemmeno quello che porta sulla strada di Parigi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Boccia paralimpica, l'Asd Lupus protagonista in Friuli per una gara nazionale

LeccePrima è in caricamento