social

Cani di quartiere “sfrattati” dal monumento, trovata casa a Bianca & Biondo

Si risolve la vicenda dei due anziani meticci, trasferiti in piazza San Pio. Chiarimenti del sindaco Filoni e dell’assessore Bove

GALATONE  – La decisione di rimuovere le cucce e far traslocare Bianca&Biondo, due “anziani” meticci randagi, accasati ormai da tempo nei pressi dell’area del monumento dei caduti di Galatone aveva generato diversi malumori e le reazioni più disparate e con toni anche irriguardosi sui social network nei confronti dell’amministrazione comunale. Ma la questione volge finalmente verso il lieto fine auspicato e va anche ricondotta nei binari della corretta informazione per non generare interpretazioni forvianti sulle scelte che ora invece consentiranno di garantire una nuova casa e ospitalità ai due cani di quartiere amorevolmente accuditi da volontari e cittadini. L’amministrazione comunale di Galatone aveva ritenuto che il monumento ai caduti non fosse il posto giusto per la collocazione delle cucce, data anche la mancanza di un atto amministrativo che ne autorizzasse tale posizionamento. Da qui la decisione di disporre il trasferimento dei ricoveri e degli animali in altro luogo con l’intenzione dichiarata da parte del sindaco Flavio Filoni e dell’assessore comunale Roberto Bove di “ridare uno spazio consono per il riparo dei cani presenti sul territorio comunale, coerentemente con l'approccio che in maniera ordinaria è stato assunto con tutti i randagi, per i quali annualmente si provvede attraverso cospicui stanziamenti”.

Nella giornata di oggi lo stesso primo cittadino e l’assessore all’ambiente hanno confermato il nuovo posizionamento di una zona appositamente organizzata e delimitata per ospitare Bianca e Biondo durante la notte. “Così come da subito immaginato” spiegano Filoni e Bove, “tale zona, di dimensioni superiori a quella dove erano collocati precedentemente, è prevista all'interno di piazza San Pio e sarà contornata da fioriere e piccole siepi e al suo interno saranno posizionate delle cucce spaziose e adatte a resistere alle intemperie. La scelta di questa nuova locazione permetterà agli animali di avere spazi adeguati in cui muoversi, senza essere troppo vicini alle strade dove potrebbero trovarsi in situazioni di pericolo. Inoltre è distante solo poche decine di metri dal monumento ai caduti, quindi non rappresenterebbe un problema per loro tornare di giorno nel luogo dove abitualmente sostano”.

L'ospitalità in piazza San Pio, oltre ai volontari e ai cittadini che già si occupano da tempo delle cure e del sostentamento di Bianca e Biondo, sarà ora coadiuvata anche dall'associazione Rva, operante nel campo della protezione civile e protezione animali, che ha manifestato la volontà di adottare la piazza e in tale accordo è prevista anche l’attenzione dedicata ai cani di quartiere, Bianca e Biondo, oltre che al mantenimento della zona a loro dedicata. L'accesso alla nuova casa come specificato dal Comune sarà libero per chiunque voglia andare a visitare i due cani per offrire anche solo una semplice, ma gradita carezza. Il "trasloco" è previsto tra pochissimi giorni. Il sindaco Filoni e l’assessore Bove avevano già precisato in questi giorni in cui erano già state rimosse le cucce nei pressi del monumento di caduti che “i cittadini che avevano installato le cucce sul monumento dei caduti, venuti a conoscenza della volontà dell'amministrazione di spostarle in luogo consono hanno provveduto a rimuovere le stesse dall'area del monumento, portandole in proprietà privata, in attesa di autorizzazione da parte dei competenti uffici alla collocazione in altro idoneo luogo pubblico”. Un'altra notizia di cui i cittadini potranno essere contenti, così come tutti i possessori di cani, è che la progettazione del dog park, l’area a tema con percorso a ostacoli per l'allenamento e il divertimento degli animali, sta andando avanti e sta incontrando molti pareri favorevoli.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cani di quartiere “sfrattati” dal monumento, trovata casa a Bianca & Biondo

LeccePrima è in caricamento