menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il chiostro dei Teatini, foto di repertorio.

Il chiostro dei Teatini, foto di repertorio.

Cinema all'aperto ai Teatini: in arrivo una selezione di grande qualità

Dall'11 luglio la rassegna nel chiostro dell'ex convento, nel centro di Lecce. Ventisei i titoli scelti, alle 21 l'inizio della proiezione

LECCE - Prende il via domani, giovedì 11 luglio, la rassegna cinematografica estiva del Comune di Lecce, a cura del Db d'Essai. Confermata la scelta del chiosto dell'ex convento dei Teatini. Ventisei i film selezionati. La proiezione, che inizierà alle 21, è programmata ogni sera, dall'11 al 18 luglio e dal 21 al 28, e poi dal 3 al 6 agosto e dal 12 al 17. Il costo del biglietto è di 5 euro (20 euro per cinque ingressi). 

Si parte con Bohemian Rapsody, poi La Favorita, Green Book, Stanlio e Ollio, Una giusta causa, Boy erased, Red Joan, Domani è un altro giorno. Questi sono i film scelti per il primo blocco, tutti molto apprezzati nel corso della stagione sia dalla critica che dal pubblico. Insomma, usi profila una rassegna di alto livello. 

Il calendario delle proiezioni, come si può vedere, non è continuativo: questo perché, oltre al cinema, ci sarà spazio per la musica e per il teatro. In pratica fino al termine di agosto la scelta di intrattenimento sarà molto ampia.  “Il chiostro dei Teatini si caratterizza sempre più come un luogo destinato ad attività culturali di qualità – ha dichiarato l’assessora alla Cultura, Fabiana Cicirillo – con il cinema Teatini siamo felici di riproporre un progetto che l’anno scorso ha fatto registrare un alto gradimento di pubblico, rendendo il chiostro dei Teatini l’arena più suggestiva che i cittadini e i turisti possono frequentare nella stagione estiva. Crediamo molto nella funzione culturale del chiostro e insieme a noi ci credono le imprese culturali cittadine che negli scorsi mesi si sono proposte per realizzare concerti, esibizioni, opere in questo splendido spazio”. 

Quando la prima amministrazione Salvemini scelse di trasformare quel sito, che ospitava il mercatino dell'antiquariato, in un contenitore culturale, le critiche non mancarono. Ci fu un serrato attacco politico sia per la destinazione dell'edificio, oltre a una grottesca polemica sull'opportunità di trasmettere un capolavoro del cinema russo e, in generale della storia, del cinema, La corazzata Potëmkin.

Scarica le info e il programma di CinemaTeatini2019

Allegati

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento