rotate-mobile
Lunedì, 28 Novembre 2022
social Presicce

Il Principe domina Presicce: in 15mila in piazza per il maestro De Gregori

Uno degli eventi più attesi dell’estate, nel comune dell’olio e dei frantoi ipogei. Due ore di concerto del cantautore romano

PRESICCE – E’ salito sul maxi palco allestito in Piazza delle Regioni con quasi un’ora di ritardo e con un piglio più estroverso di quello che ricordavamo in precedenti concerti. Nell’impaziente attesa, madida di sudore e intrisa di umidità, di circa quindicimila fan ( i primi dati stimati IMG_7148-2nella tarda serata. Potrebbe però trattarsi anche del doppio dei numeri: c'è chi parla di qusi trentamila presenze). Si è però  fatto “perdonare” in fretta il maestro Franesco De Gregori, in concerto a Presicce, per l’ultimo appuntamento della rassegna “I colori dell’olio”, organizzata per il decimo anno consecutivo dall'omonima associazione.

Il cantautore romano, accompagnato da un pianista, da un chitarrista e dal bassista nel suo tour estivo nelle più belle prestigiose piazze italiane, si è esibito per quasi due ore con brani meno celebri al pubblico, come lui stesso aveva già accennato e “mai passati alla radio”. Per poi giungere, nell’eccitazione collettiva, a quelli più noti: La donna cannone, Buonanotte Fiorellino e Generale. A cantare a squarciagola, tra centinaia di turisti, un pubblico davvero eterogeneo: accanto agli anziani, infatti, vi erano ragazzini e intere famiglie, con bambini in spalla.

Un tappeto luminoso fatto di smartphone è stato “srotolato” durante il live, per immortalare quel momento unico per l’estate di Presicce, Città dell’olio e dei frantoi ipogei. Poco prima della mezzanotte, il Principe ha lasciato il palco, nella commozione del suo pubblico più affezionato, accalcato tra le prime fila sin dal primo pomeriggio per avere garanzia di un posto privilegiato davanti all’artista. E conservare ogni attimo di quei “Pezzi di sorriso e pezzi di canzone”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Principe domina Presicce: in 15mila in piazza per il maestro De Gregori

LeccePrima è in caricamento