Mercoledì, 16 Giugno 2021
social

L’orologio era un affarone, ma la vendita un raggiro: nei guai il truffatore

Un 56enne di Presicce sconterà un anno di detenzione domiciliare, per un episodio avvenuto nel 2010, ai danni di un cittadino di Trento

La stazione dei carabinieri di Presicce

PRESICCE – Un prezioso orologio da uomo “Panerai”, del valore di circa 4mila euro, in vendita online al conveniente prezzo di soli mille euro. Un affarone del tutto finto: il “venditore”, infatti, è ora finito nei guai con l’accusa di truffa. Cosimo Rocco Marini, un 56enne di Presicce, è stato raggiunto dai carabinieri della stazione locale nelle ultime ore.

I militari dell’Arma gli hanno notificato il provvedimento definivo, emesso dal Tribunale di Trento al termine dell’iter giudiziario, per un raggiro che risale al 2010. Marini, stando a quanto accertato dalla magistratura trentina, avrebbe inserito un annuncio sul web, su un noto portale, peraltro internazionale, specializzato nella compravendita online. Il prezzo allettante dell’orologio ha attirato un cittadino di Trento che, dopo aver pagato il prezioso, però, non ha mai ricevuto nulla.

Otto anni addietro, al momento della scoperta della truffa, la vittima si rivolse negli uffici della questura della sua città, i quali avviarono le indagini e denunciarono il salentino. Al termine dell’attività investigativa, il 56enne è stato ristretto presso la sua abitazione, in regime di detenzione domiciliare, per un anno, con l’accusa di truffa.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L’orologio era un affarone, ma la vendita un raggiro: nei guai il truffatore

LeccePrima è in caricamento