social Galatina

Doppia donazione al Centro trasfusionale, "Cuore e mani aperte" verso i pazienti

L'associazione di don Gianni Mattia ha consegnato un saldatore per sacche di sangue ed un televisore presso il polo collocato nell'ospedale di Galatina

GALATINA - Quella di oggi (26 ottobre) è stata una giornata ricca di emozioni contraddistinta dalla grande solidarietà. Protagonista assoluta l'associazione Cuore e mani aperte Odv, che ha portato a termine la donazione di due oggetti utili ai pazienti del Centro trasfuzionale dell'ospedale "Santa Caterna Novella" di Galatina. Si tratta di un saldatore per sacche di sangue ed un televisore. 

“Il Centro trasfusionale di Galatina accoglie numerosi pazienti in ogni periodo dell’anno - afferma il dottor Giacomo Bellomo, responsabile sanitario del Centro - noi siamo felici che l'associazione Cuore e mani aperte di don Gianni Mattia, grazie anche alla disponibilità del consiglio direttivo, ci sia sempre accanto e soprattutto ai pazienti - Prosegue - Anche la donazione di oggi assume un importante significato perché riguarda materiale utile e di cui avevamo bisogno”.

"È sempre un piacere partecipare alle donazioni di Cuore e mani aperte, perché così in molte occasioni si sopperisce a quello che noi come ente pubblico non possiamo o non riusciamo a fare - dice la dottoressa Marcella Turco, direttrice amministrativa del Santa Caterina Novella - Siamo entusiasti di questo legame con l’associazione e, personalmente, mi impegnerò in prima persona nell’interesse dell’utenza e di tutti quelli che, per un motivo o per un altro, hanno bisogno di trasfusioni”. 

Il saldatore per sacche di sangue

“Questa di oggi è l'ennesima dimostrazione di attenzione verso questo ospedale come anche verso tutta l'Asl - sostiene, invece, il direttore sanitario del presidio ospedaliero Giuseppe De Maria - Il Centro trasfusionale di Galatina è una bellissima struttura, un fiore all'occhiello dell'ospedale. Abbiamo fatto l'accreditamento anni fa e dobbiamo ringraziare tutti coloro che si sono avvicendati alla guida: dal dottore Mangione, che per anni ha guidato da solo questo servizio, all'eccellente dottor Bellomo, che è subentrato successivamente. Persone che non si vedono spesso in direzione medica perché sono assorbite così tanto dal lavoro e dalla volontà di dare una prosecuzione all’impegno e al lavoro di chi dal principio ha compreso l’importanza di questo Centro sul territorio, data anche l’ottima posizione logistica”. 

“Come presidente di Cuore e mani aperte ci tengo a ringraziare il Centro trasfusionale dell’ospedale Santa Caterina Novella di Galatina per l’accoglienza e la disponibilità - interviene anche don Gianni Mattia - Credo che la donazione sia un atto stupendo perché aiuta indistintamente tutti,  grandi e piccoli, soprattutto in momenti di forte necessità - conclude - l'associazione esprime a pieno questo concetto: cuore e mani aperte verso chi ne ha bisogno”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Doppia donazione al Centro trasfusionale, "Cuore e mani aperte" verso i pazienti
LeccePrima è in caricamento