menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Vita e rinascita, Taviano aderisce alla giornata della Gentilezza ai nuovi nati

Anche la Città dei fiori consegnerà la chiave simbolo agli 86 bimbi accolti nella comunità tra il 2020 e 2021. Cerimonia posticipata a dopo le restrizioni anti-covid19

TAVIANO- Il 21 marzo 2021, primo giorno di primavera, è stata dedicata all’accoglienza simbolica dei nuovi nati nel comune di Taviano. Una Giornata nazionale in cui i Comuni italiani, che aderiscono al progetto di Costruiamo gentilezza, accolgono istituzionalmente i bambini nati nel 2020 come segno di vita e di rinascita in un periodo così complesso e difficile come quello nel quale stiamo vivendo.

La Giornata nazionale della gentilezza ai nuovi nati, ha come obiettivo quello di alimentare il desiderio di rinascita, la forza della resilienza della comunità e i sentimenti di speranza di cui il nostro presente ha bisogno per ripartire. Simbolo dell’iniziativa una chiave molto speciale, la chiave della gentilezza della città, con cui i nuovi nati vengono accolti nella comunità.

L’amministrazione di Taviano su iniziativa del sindaco, Giuseppe Tanisi, e dell’assessore alle politiche sociali, Serena Stefanelli, ha accolto questo invito alla Gentilezza e simbolicamente oggi dona al primo e ultimo nato del 2020 e al primo nato nel 2021 la chiave della Gentilezza, in rappresentanza di tutti i bambini.

La cerimonia istituzionale è stata rinviata a causa della pandemia, non appena sarà possibile organizzare un evento pubblico tutti gli 86 bambini nati nel 2020 saranno invitati insieme alle loro famiglie e verrà consegnata personalmente la Chiave della Gentilezza.

Nel corso di questi ultimi anni l’amministrazione comunale ha attivato delle buone pratiche dedicate ai nuovi nati, il suono delle campane a festa per ogni nascita, la piantumazione di un albero per ogni bambino, il bonus neonato da 100€ da spendere presso la farmacia comunale, e la pergamena augurale che il sindaco invia alle famiglie come segno di accoglienza nella comunità.

In questa particolare giornata i Comuni si impegnano ad aggiungere una nuova buona pratica rivolta ai nuovi nati, il comune di Taviano avrà l’albero di Natale della gentilezza, sul quale verranno appese le chiavi con tutti i nomi dei bambini nati nell’anno in corso come segno di speranza nel futuro e successivamente le chiavi della gentilezza verranno poi consegnate alle famiglie nella cerimonia istituzionale dell’accoglienza nella comunità.

“Il valore della gentilezza: è quello che intendiamo riaffermare in una società in cui veniamo sopraffatti dall’egoismo o dall’indifferenza, nella convinzione che tutto ciò che sia improntato alla gentilezza, alla cordialità, alla mitezza e alla dolcezza del tratto, sia più autorevole e più produttivo. È un termine, quello della gentilezza, che indubbiamente ha una gamma di significati che vanno dalla solidarietà all’altruismo o alla benevolenza; noi intendiamo soffermarci su quello dell’accoglienza: accoglienza ai nuovi nati come accoglienza della vita e apertura del nostro animo alla speranza, una speranza più forte di ogni pandemia e che appare come un fiore tenue di primavera che resiste alle ultime bufere di un lungo inverno da cui ci auguriamo di poter presto uscire” dice l’assessore alle Politiche sociali, Serena Stefanelli

“Una virtù, quella della gentilezza, che dovrebbe essere la regola e non già l’eccezione delle nostre relazioni, e che ci qualifica anche come cittadini oltre che come umani. Gentilezza nei confronti dei nuovi nati poi, con simboliche iniziative che noi abbiamo adottato già dallo scorso anno, è accoglienza della vita, e uno schiudersi del nostro animo alla tenerezza, all’amore, alla speranza che questi nuovi nostri concittadini ripagheranno la nostra attenzione costruendo un domani per noi, insieme a noi, che sia un nuovo giorno di primavera della nostra società e della nostra stessa Taviano” dice il sindaco Giuseppe Tanisi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento