Giovani musicisti con pazienti e ospiti delle residenze: arriva "Special Stage"

Il progetto di Officine Buone Onlus sbarca nel Salento. A Leverano, nel centro "Mai Soli", si esibiscono Paola Perrone e Osvaldo Greco

Foto di Officine Buone Onlus.

LECCE – La qualità della vita dei pazienti ospedalieri e degli ospiti delle strutture residenziali sanitarie non dipende solo dall’efficacia delle terapie e dell’assistenza, ma anche dal contesto nel quale si protrae la degenza. Un paziente che sorride e che trascorre momenti di intrattenimento è un paziente che spesso riesce a far fronte meglio di altri alle difficoltà legate alla propria condizione.

Ecco il senso di “Special Stage”, un format ideato da Officine Buone Onlus per far esibire giovani cantanti nei luoghi destinati alle cure. Sabato 26 gennaio, presso il centro “Residenza Mai Soli” di Leverano, Paola Perrone e Osvaldo Greco suoneranno per gli ospiti della struttura. Sono due musicisti emergenti molto promettenti che hanno deciso di sposare la causa del progetto e di farsene ambasciatori nel Salento.

Il format prevede una vera e propria partecipazione del pubblico che con il suo voto potrà determinare la partecipazione degli artisti alla fase nazionale di “Special Stage”, in programma a giugno a Milano. L’appuntamento a Leverano è previsto per le 16.30. Per partecipare alle prossime date basta scrivere a info@officinebuone.it o compilare il form gratuito sul sito Officinebuone.it, nell'area Special Stage. L’iniziativa è un’ottima occasione anche per consentire a musicisti e cantanti di mettersi in luce.

Potrebbe interessarti

  • Concertone Notte Taranta: quaranta brani per una notte senza soste

  • Balneazione, un pericolo da non sottovalutare: le correnti di risacca

  • Addio agli aloni su finestre e specchi, come lavare i vetri di casa

  • Pannelli fotovoltaici: come funzionano e i vantaggi

I più letti della settimana

  • Spaccio di cocaina nella "movida": 13 arresti e quattro locali rischiano la chiusura

  • Col volto travisato, avvicinano un bimbo: la madre li vede e urla, poi la fuga

  • Un tuffo dall’alta scogliera: lesioni cervicali per un 16enne

  • Briatore scatenato su Instagram: “A Gallipoli mandano via gli yacht”

  • Fingono di scaricare birra appostati davanti ai “paninari”: militari catturano il ricercato

  • Scu, droga a fiumi e spari nella notte: in 46 rischiano il processo

Torna su
LeccePrima è in caricamento