Fiera di Santa Lucia, a Lecce è arrivato il Natale

E’ stata inaugurata per la vigilia della Madonna dell’Immacolata la mostra nel Castello Carlo V. Tanti gli hobbisti e i maestri presepisti che espongono le proprie creazioni

LECCE- Zampognari, pastori, angeli, ghirlande fatte a mano, luci fioche e stelle comete: “Santa Claus is coming  to town” (Santa Claus sta venendo in città) cantava Frank Sinatra, la Voce icona di un mondo che non esiste più.

Con l’inaugurazione della Fiera di Santa Lucia nella storica cornice del Castello Carlo V, si è alzato il sipario sulla magia del Natale. Tanti i presepisti e hobbisti provenienti dalla città di Lecce e provincia, ma anche da Foggia e da Bari, che hanno allestito i banchetti con le loro artigianali creazioni ricche di minuziosi particolari, colori e tanta passione per una tradizione antica che scalda e riempie le case e i cuori.

IMG_20191207_193315-2

Il signor Santacroce inizia nel mese di gennaio a realizzare le sue opere d’arte per terminarle entro il mese di novembre: lo fa per passione da oltre trent’anni e poi approfitta di dicembre per “riposarsi e rilassarsi un po’”, godendo della magica atmosfera in compagnia della moglie.

Guarda il video

C’è un ex poliziotto, Antonio Danisi, salentino doc, che per amore e lavoro vive a Mesagne, in provincia di Brindisi, ma ogni anno non manca all’appuntamento della Mostra presepiale per esporre le sue creazioni.

IMG_20191207_193355-2

Dall’altra parte della sala principale del Castello Carlo V, incontriamo il maestro Donato Smiraglia, dall’inesauribile entusiasmo e brillante fantasia che di anni ne ha 89: è il “nonno” della Fiera di Santa Lucia e ci illustra, con le mani rugose che tanto hanno lavorato, come realizza le foglie delle palme per i suoi presepi. Ci racconta che nel 1958 esponeva le sue creazioni sul marciapiede del Banco di Napoli, poi è partito come migrante alla volta della Germania, tornando alle radici per la pensione e continuando a coltivare la propria passione.

palma-4

Ma anche i più giovani dedicano il loro tempo alla creatività del Natale: Pierluigi Rizzo è uno dei maestri presepisti più giovanerizzo-2-4 che espone al Castello Carlo V. Un matematico di 28 anni, con la mania delle misure e prospettive, e l’amore per l’antica tradizione del presepe.

“Un calendario fitto e intenso di attività e iniziative che offriamo ai nostri concittadini e ai turisti- commenta l’assessore alle attività produttive, Paolo Foresio.

Portare la Fiera di Santa lucia all’interno del Castello Carlo V è una valorizzazione della stessa. E siamo in giro per ringraziare i nostri operatori, ascoltare i consigli e le critiche per migliorarci – dice stringendo la mano ai tanti presepisti e hobbisti che animano le sale del Castello.

Nonostante sia il primo giorno, c’è già tanta gente in giro, tra cui molti turisti: incontriamo due bambini, Daniele e Giacomo, che ammirano con meraviglia i microcosmi dove arte e simboli si fondono insieme. Vengono dalla città di Napoli e addirittura ci confidano che gli piacciono più i presepi della città di Lecce che quelli Partenopei.

Il vice sindaco, Alessandro Delli Noci, incontrato per le sale del Castello, in occasione dell’inaugurazione della Mostra, ci dice che “la polemica sulla ruota panoramica è un semplice dibattito politico” e che porterà presto i suoi bambini a farci un giro. E voi siete già saliti sulla ruota panoramica?

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • “L’eredità”, Massimo Cannoletta tra bottino intascato e critiche sul web

  • Percepiva il reddito di cittadinanza, ma nascondeva in casa 625mila euro

  • Maltempo sul Salento: coperture divelte da una tromba d’aria volano in strada

  • Travolto con il furgone, amputata parte della gamba destra del 38enne

  • Ubriaca alla guida colpisce auto, poi si ribalta: illesa una 21enne

  • Da Martano originale campagna per uso della mascherina. Il sindaco: “Monito ai negazionisti”

Torna su
LeccePrima è in caricamento