menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La vigorosa grazia di Sara: è leccese la nuova campionessa italiana di Pole art

Si chiama Sara Pignatiello, è l’insegnante di Pole Dance della Hybrid Project e ha conquistato il podio a Modena

LECCE- Volteggia attorno a un palo con la grazia di una farfalla, senza far percepire l’incredibile forza da leonessa che impiega nelle acrobazie: Sara Pignatiello, insegnante di Pole Dance e campionessa italiana di Pole Art è una ballerina che ipnotizza  nella sua vigorosa bellezza.

La trovate tutti i giorni nella scuola Hybrid Project di Viale Roma, a provare nuove figure e coreografie, fino all’arrivo delle sue allieve che indossano top e coulotte per fare lezione: le più piccole hanno sette anni, le più grandi 60.

Ma cos’è la Pole Dance? Mentre è un mix di ginnastica e danza con la pertica di origine americana, da non confondere con la lap dance, per la campionessa italiana Pignatiello “la pole dance è tutto: la possibilità di esprimermi liberamente” ci spiega con quel luccichio negli occhi, tipico di chi sta sognando a occhi aperti.

sara spacc-2

“Tante volte metto la musica, la lascio andare e quello che viene fuori è un sentimento- ci racconta- perché a volte è difficile cacciare fuori qualcosa con le parole e invece il corpo segue la musica e si adatta al palo, diventa poesia”.

Ed è così: Sara Pignatiello, mentre esegue con scioltezza, flessibilità, agilità e coordinazione le sue figure, scrive versi nell’aria che rapiscono lo sguardo di chi la osserva. “Faccio pole dance da cinque anni – prosegue -  mi sono avvicinata per caso: facevo danza da piccola e ho lasciato quando mi sono iscritta all’università”.

Il video: "La pole dance rafforza l'autostima"

Sara è laureata in Storia dell’arte e al termine del percorso triennale, prima di intraprendere la specializzazione, ha avvertito il bisogno di tornare a esprimersi attraverso la danza. “Mi mancava poter ballare e potermi esprimere con la musica – ci confida-  così per caso ho visto il video della campionessa mondiale e mi son chiesta: ‘perché non provare anche io?’”.

Da quel giorno è iniziata una sfida con se stessa e con la propria autostima: “Dovevo raggiungere la perfezione delle figure acrobatiche ed è diventato un mantra di vita perché ho imparato che con l’impegno, la costanza e la determinazione nulla è impossibile”.

sara palo-2

E aggiungere un tassello alle sue consapevolezze è stato anche il podio conquistato a Modena il 25 gennaio, in cui è stata eletta campionessa d’Italia di Pole Art al Soul on Pole 2020. Ovviamente la gioia che prova ogni volta che deve imparare una figura o una coreografia è il frutto di tanto sacrificio e di tanti pensieri negativi che si mettono da parte quando finalmente riesce a raggiungere il suo obiettivo: “Dico basta a tutto il resto perché lo faccio per me. Perché amo questo sport e ogni volta lo affronto con un nuovo spirito”.

Ma Sara è soprattutto contenta che la sua scuola Hybrid Project è diventata la seconda famiglia di tutte le sue allieve: “L’ambiente è bello, fanno amicizia, si sostengono a vicenda e tutte condividono qualcosa. Lo sport, in generale, migliora la vita, l’approccio con gli altri ed è formativo”.

E voi, siete curiosi di provare la pole dance? Prendete una borsa e buttateci dentro una canotta e un paio di coulotte: la passione di Sara Pignatiello vi attende. D’altronde, la campionessa mondiale di Pole Dance,  Greta Pontarelli, eletta nel 2016, oggi ha 69 anni.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento