Lunedì, 27 Settembre 2021
social

Il potenziamento della rete degli Its per l’innovazione, l'evento svoltosi a Lecce

Orientamento, comunicazione e cooperazione i temi della Conference Talk incentrata sulle connessioni per la valorizzazione dell’alta formazione tecnica ICT

LECCE - Nella connessione tra la formazione e il mondo delle imprese  risiede la formula vincente del Sistema ITS, su cui le politiche operative del governo centrale e delle Regioni, stanno progressivamente  puntando come strategia operativa per l’innovazione tecnologica del PaeseQuesto il focus su cui si è articolata la vivacissima Conference Talk svoltasi sabato mattina a Lecce all’interno della tre giorni del Forum Nazionale della Rete ICT del Sistema ITS Italia, che ha visto  presso Palazzo Vernazza, un dibattito corale su questo segmento dell’alta formazione terziaria.

L’evento clou del meeting promosso dal presidente  dell’ITS Apulia Digital Maker, Euclide Della Vista - neo-eletto rappresentante della filiera ICT del sistema ITS Italia -  infatti, ha visto il susseguirsi di interventi di rilievo sui temi chiave della valorizzazione degli ITS, partendo da quello della  Dott.ssa Cristina Grieco, Consigliere del  Ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi, che  ha sottolineato  “il grandissimo lavoro che il  MIUR sta facendo, anche attraverso il confronto con le Regioni”  per la legge di riforma degli ITS – in passaggio   al Senato - al fine di avere quella chiara normativa, necessaria a  dare stabilità al sistema e ai finanziamenti “senza rinunciare  a quella  flessibilità, alla connessione  con il mondo delle imprese che è il valore aggiunto degli ITS”  chiamati a rispondere all’urgente bisogno di competenze digitali, che proprio  l’area ICT intercetta.

Quelle competenze che “vanno migliorate, create, aggiornate” – come ha spiegato,  Assuntela Messina, Sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio per l'innovazione tecnologica e la transizione digitale -  proprio attraverso il prezioso e indispensabile ruolo degli ITS che, attraverso i fondi del PNNR, l’azione di Governo intende potenziare per colmare il gap occupazionale supportando le imprese.

Un potenziamento su cui ha già ampiamente investito la Regione Puglia con risultati estremamente positivi, come evidenziato da Sebastiano Leo,  Assessore alla Formazione e Lavoro, che ha spiegato come sia necessario concentrarsi ora sull’Orientamento per dare nuove opportunità ai giovani. Proprio l’orientamento è stato, infatti, uno dei temi chiave del dibattito, ripreso da Elena Chiorino,  Assessore all’Istruzione, Lavoro, Formazione professionale, Diritto allo Studio universitario Regione Piemonte -  che ha precisato come questo sistema si basa anche sulle buone collaborazioni tra Regioni e sull’urgenza di migliorare la quantità e qualità dei corsi, invece di aumentare il numero degli ITS  - e Ilaria Cavo,  Assessore alla Formazione Regione Liguria, che ha aggiunto una stimolante riflessione sull’importanza della Comunicazione per far crescere il sistema  e superare il disallineamento tra domanda e offerta di competenze professionali.

L’assessore Ligure ha poi aperto una parentesi sull'utilizzo delle risorse rese disponibili dal PNNR  per “ investire in laboratori e tecnologia, la strada per consolidare la mission del sistema ITS” , soprattutto per il trasversale settore dell’ICT. 

Sull’argomento si è soffermato anche Duilio Giammaria, giornalista RAI1 conduttore della trasmissione Petrolio e Direttore dei Documentari RAI che  -  sull’entusiasmo dell’esperienza di conoscenza  dei progetti in realtà Aumentata e Virtuale realizzati dai corsisti dell’ITS Apulia digital Maker, ha auspicato nuove collaborazioni in campo di formazione specialistica tra RAI e ITS.

Riflessioni sulle più ampie prospettive di potenzialità di sviluppo del sistema ITS, invece, hanno caratterizzato gli interventi dei tecnici del settore.  Guido Carlo Torrielli,  Presidente dell'associazione ITS Italy,  ha auspicato un riconoscimento giuridico dell’identità degli ITS, sottolineando come i finanziamenti sono vitali per moltiplicare i corsi, da attivare secondo logiche di  reale adeguatezza ai fabbisogni dei territori. Antonella Zuccaro,  Responsabile struttura di ricerca, Formazione terziaria professionalizzante per il sistema produttivo e le aree tecnologiche strategiche nazionali ITS,  ha illustrato, invece, i dati del monitoraggio sottolineando come il Sistema ITS rappresenta un modello unico di “flessibilità organizzativa, didattica progettuale e innovazione tecnologica”. La Ricercatrice, inoltre, ha aggiunto che il monitoraggio dei dati sulla soddisfazione dei diplomati ITS è sorprendente per i riscontri positivi e motivazionali, precisando anche che il Sistema ITS  Puglia, risulta un’eccellenza nazionale, di riferimento per trainare la realtà del Sud Italia.

Un’opinione condivisa anche da Antonietta Zancan - Dirigente Ufficio V Istruzione Tecnica Superiore del MIUR, che  ha concluso la sessione dei tecnici spiegando che, a distanza di solo 11 anni dalla partenza delle  attività, il sistema ITS è cresciuto progressivamente in proporzione  ai finanziamenti investiti, acquisendo un'identità più precisa grazie alle azioni di comunicazione e i progetti promossi dal MIUR.

Un focus sui cambiamenti sociali e culturali indotti dalla  rivoluzione tecnologica e le direzioni intraprese nel settore dell’innovazione  sono stati, invece,  al centro degli interventi di Barbara Carfagna,  giornalista RAI1 e conduttrice della trasmissione Codice, e Massimo Cerofolini - conduttore della trasmissione ETABETA su Radio1 RAI, che hanno coinvolto il numeroso  pubblico presente con le loro narrazioni su Intelligenza artificiale, Blockchain e innovazione hi tech.

La sessione finale della Conference talk – a cui hanno partecipato  anche il sindaco  di Lecce, Carlo Salvemini e Alessandro Delli Noci , Assessore regionale allo Sviluppo economico Regione Puglia -   è stata interamente dedicata a dar spazio e voce alle esperienze  del mondo delle imprese attarverso  le testimonianze di Marco Bellezza,  componente CDA di Cassa Depositi e Prestiti Venture Capital - Fondo Nazionale Innovazione e amministratore di Infratel, Salvatore Latronico, Presidente del Distretto Produttivo dell’Informatica Pugliese, Anna Piccinni, Presidente  InnovaPuglia Spa, Giancarlo Negro CEO di Links Management and Technology S.p.A e Gianni Sebastiano, Chief Strategy Officer and Investor Relator di Exprivia.

Sul tema della connessione tra mondo della Formazione e mercato del Lavoro, i relatori hanno articolato i loro interventi, uniti dal fil rouge della necessità di valorizzare la formazione tecnica come strumento centrale per  il rilancio delle aziende e  l’innovazione del Paese.

La  Conference Talk, condotta dalla giornalista  Chiara Chiaratti  è visionabile sulla pagina https://www.facebook.com/apuliadigitalmaker, dove è stata trasmessa in   diretta streaming l’evento,  inserito nella seconda giornata di lavori del meeting Connessione. Innovazione & formazione acceleratori della ripresa economica”che domani, 5 settembre si avvia alla conclusione.

 Il forum vede la partecipazione di: 

Fondazioni ITS RETE ICT ITALIAITS Accademia digitale (Liguria), ITS Alto Adriatico (Friuli Venezia Giulia), Istituto Tecnico Superiore Tecnologie Industrie Creative - FITSTIC (Emilia Romagna), ITS- ICT (Piemonte), ITS Incom (Lombardia), ITS - Tech Talent Factory (Lombardia), ITS Rizzoli (Lombardia), ITS Rossellini (Lazio), ITS Apulia Digital Maker (Puglia),  ITS Steve Jobs (Sicilia).

Fondazioni SISTEMA ITS PUGLIA:  ITS Aerospazio Puglia, ITS “A. Cuccovillo” Sistema Meccanico/Meccatronico, Energia, ITS Agroalimentare Puglia ITS, ITS  Ge.In.Logistic,  Infomobilità e le Infrastrutture Logistiche; “ITS per I’Industria dell’Ospitalità e del Turismo Allargato, ITS Moda, ITS Apulia Digital Maker.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il potenziamento della rete degli Its per l’innovazione, l'evento svoltosi a Lecce

LeccePrima è in caricamento