menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Serrano, “Mollare mai”: nella ex scuola materna sboccia l’ortoterapia

L’associazione di Carpignano Salentino, presieduta dall’atleta ciclistico con handbike Adriano Bolognese, ha avviato un nuovo progetto nella struttura data in comodato d’uso che accoglie ragazzi con disabilità, anziani e famiglie

CARPIGNANO SALENTINO- Pala in spalla, mani nella terra e tanto divertimento: è iniziata l’avventura di ortoterapia per l’associazione “Mollare mai- handbike e sport” presieduta dall’instancabile atleta ciclistico con handbike Adriano Bolognese e i tanti ragazzi e genitori che insieme stanno dando vita alle aiuole di una ex scuola materna di Serrano, frazione di Carpignano Salentino.

Così, lo stabile di via Martiri di Budapest, ceduto in comodato d’uso per dieci anni a “Mollare mai”, sarà il contenitore di nuove idee e progetti: “Ci è stata assegnata una struttura che in poco tempo è già diventata la nostra sede e ci sta a cuore. La struttura è grande e siamo sicuri che soddisferà i nostri desideri, ma ha bisogno di una ristrutturazione per accogliere i nostri ragazzi e tutte le persone che credono in noi nel miglior modo possibile” dice il presidente Adriano Bolognese, entusiasta per esser riuscito ad avvicinare tanti ragazzi e famiglie, ma anche anziani con disabilità, nella realizzazione di un progetto comune che si prende cura delle piante, apportando benefici sulla mente e sul fisico.

“L'obiettivo è quello di raccogliere 6mila euro per far sì che possano iniziare i lavori, primi su tutto, la realizzazione di un bagno per disabili e la sistemazione della facciata esterna. A noi non piace stare con le mani in mano, perché chi si ferma è perduto e per tale motivo abbiamo iniziato a praticare l’ortoterapia all’esterno. Ma abbiamo bisogno di una mano”. Adriano Bolognese lancia, dunque, un appello per permettere ai suoi ragazzi, agli anziani che frequentano l’associazione e ai genitori di proseguire nella realizzazione del sogno.

“Da quello che pianteremo poi raccoglieremo i frutti per preparare dei piatti tipici salentini. Contribuite a questo con una donazione al conto bancoposta dell’associazione: Iban IT73L0760116000001040302000, codice bic/swift: BPPIITRRXXX.

Ricordate, anche quello che per voi può rappresentare un piccolo gesto, per noi rappresenta il carburante che alimenterà la nostra felicità. Se si sogna da soli è solo un sogno, se si sogna insieme è la realtà che comincia”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento