rotate-mobile
social

I Negramaro si raccontano a "Le iene": gli inizi, la fama, i momenti bui e le gioie

Quarantotto ore con Nicolò De Devitiis durante la registrazione dell'album. Insieme da vent'anni, per i componenti non si tratta solo di un gruppo musicale ma di una vera e propria famiglia

I Negramaro sono stati protagonisti nella puntata del programma "Le iene" andata in onda ieri (28 maggio) su Italia 1. Un'esperienza di 48 ore a Berlino a tu per tu con "la iena" Nicolò Devitiis. Nel corso della permanenza nella capitale tedesca, la band salentina, impegnata nella registrazione di un nuovo album, ha raccontato la propria storia dagli inizi: tra il grande successo ed i momenti più difficili. 

Il gruppo ha iniziato a scrivere i suoi successi durante le prove musicali in un piccolo comune del Salento, Leverano, fino alla svolta giunta con la partecipazione al Festival di Sanremo. Nel mezzo alcune indiscrezioni relative all'avvento della fama. Anche dopo i primi grandi concerti, per esempio, i soldi incassati non erano molti, al contrario di quello che si poteva pensare. 

Il momento più toccante del racconto è stato il ricordo del malore improvviso avvertito dal chitarrista Lele Spedicato, rimasto per dieci giorni in coma nel 2022. Il cantante Giuliano Sangiorgi ha affermato che se in quel momento le cose fossero andate male, lui non avrebbe continuato a fare musica. Allo stesso modo avrebbe agito anche il resto della band. 

La seconda parte della puntata è rivolta proprio al frontman, spronato da Devitiis nello svolgere un'esibizione improvvisata dal vivo per strada a Berlino. Nel suo cuore è sempre vivo il ricordo del padre Gianfranco, scomparso prematuramente nel 2013. Poco prima del triste evento, Giuliano avvertì un malore - fortunatamente nulla di grave - per cui non partì per lavoro e stette vicino a suo padre. 

"Le iene" hanno ripreso anche il ritorno a casa del cantante e l'abbraccio con sua figlia e sua moglie Ilaria. Con quest'ultima ha un rapporto unico, si conoscono da tantissimi anni, sin da quando andavano a scuola insieme. Il segreto del loro rapporto è il dialogo. "Parliamo tantissimo - racconta la donna -, se qualcuno ci dovesse osservare da lontano, penserebbe che ci conosciamo solo da due giorni. Abbiamo sempre tante cose da dirci" conclude. 

LeccePrima è anche su Whatsapp. Seguici sul nostro canale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I Negramaro si raccontano a "Le iene": gli inizi, la fama, i momenti bui e le gioie

LeccePrima è in caricamento