rotate-mobile
Sabato, 25 Giugno 2022
social Copertino

"La notte di San Giovanni" a Copertino: tra misteri e tradizioni popolari

L'evento prevede una passeggiata sonora, il tramonto in vigna, teatro, musica, vino e food. Si celebra una notte ricca di magia e storicamente associata ai riti propiziatori

COPERTINO -  La notte di San Giovanni è una data suggestiva segnata da misteri ed antiche credenze popolari. 

La tradizione vuole, infatti, che nelle ore che separano il 23 dal 24 giugno si compiano riti purificatori, si raccolgano erbe e fiori spontanei, si accendano dei fuochi e si aspetti la rugiada del mattino.

Il racconto della notte

Secono un'antica leggenda, in questa notte il mondo divino sfiora quello umano: tutti gli elementi della natura, in particolare fuoco e acqua, vengono investiti da poteri miracolosi ed ogni cosa diventa possibile. 

Sono ore raccontate sin dai tempi antichi tramite le parole alterne di poeti e scrittori, di cui si ha traccia in ogni popolo ed in ogni cultura. Spesso, in passato, le famiglie si riunivano nelle campagne per svolgere i preparativi in vista delle celebrazioni dell'evento: le donne solitamente cucinavano, gli uomini tagliavano la legna, i bambini giocavano, e i giovani sceglievano le vigne dove - in gran segreto - la notte avrebbero rubato i frutti da mangiare. 

Poi all'imbrunire venivano accesi i falò e le famiglie riunite cenavano intorno a grandi tavole, con pietanze e vini prelibati ottenuti dalla vendemmia precedente. Si danzava, si cantava e si eseguivano alcuni riti: tra questi - a scopo propiziatorio - il lancio degli oggetti vecchi nelle fiamme, il salto nel fuoco per giurare amore eterno alla propria amata, o il "rito del comparatico" per farsi compari o comari a vita. 

Cantine Garofano - Vigna-2

La celebrazione nel Salento

Giovedì 23 giugno La notte di San Giovanni si festeggia anche nel Salento, alle Cantine Garofano presso Tenuta Li Monaci a Copertino. L'iniziativa - in collaborazione con Sei Festival e Coolclub - prevede una passeggiata sonora, l'ammirazione del tramonto in vigna, un evento di teatro, musica, vino e food. 

Dalle 19:30 l'evento prenderà piede con una camminata tra le vigne, ascoltando una selezione musicale in cuffia: un primo giro di calici e di buona musica per godersi tutti i colori del tramonto. A seguire la performance dell'attrice Marzia Quartini che proporrà alcuni racconti su questa notte di superstizioni, streghe e sortilegi.

Dalle 22:00 al via la musica dal vivo con Ginevra Nervi e Vivaz. La prima è una compositrice di musica elettronica ed autrice di colonne sonore, direttrice artistica della residenza Feelm - From primitives to the future del Sei Festival che si concluderà sabato 25 giugno al Castello Volante di Corigliano d'Otranto.

Candidata nel 2022 ai Premi David di Donatello per la categoria “Miglior Canzone Originale” con “Miles Away”, alle Cantine Garofano proporrà i brani di “The Disorder Of Appearances”, ultimo album appena uscito per La Tempesta e anticipato da due singoli. Uno di questi "Zero" è stato scritto a quattro mani con Iosonouncane.

Il dj e producer salentino Vivaz, invece,  presenterà i suoi recenti singoli con due ospiti. Prodotto dalla label Zero Nove Nove e masterizzato da Filippo Bubbico, "Floyd" è una ballad cantata da Cristiana Verardo che descrive il sicuro angolo di mondo nel quale ognuno cerca la propria pace interiore. "The Best Goalkeeper", con la presenza nel videoclip e nel live del soccer free-styler Alessandro Colazzo, è un brano dedicato ai migliori portieri della storia del calcio prodotto da Andrea “Andro” Mariano dei negramaro nel suo Waveforms Studio di Milano.

Gallery

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"La notte di San Giovanni" a Copertino: tra misteri e tradizioni popolari

LeccePrima è in caricamento