menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Gli Innamorati di Peynet

Gli Innamorati di Peynet

Festa di San Valentino: le origini e le proposte regalo

Scopriamo le radici del Santo, perché si regalano i fiori e come potreste rendere felice la vostra metà in questo giorno

La leggenda narra che San Valentino amava regalare qualche fiore ai ragazzi e alle ragazze che passavano dal suo giardino. Pian piano si diffuse l’abitudine delle coppie di innamorati di presentarsi al Santo per ricevere i fiori considerati di buon augurio per la loro unione.

san-valentino-3Così, l’abitudine diffusasi ormai ovunque, costrinse il Santo a dedicare il 14 di ogni mese alla benedizione delle giovani coppie di fidanzati in procinto di sposarsi. Perché si celebra il 14 febbraio? San Valentino in quel giorno salì in Paradiso per celebrare le sue nozze con Dio e oggi è una delle feste più diffuse  e amate dell’anno.

L’origine letteraria

In realtà il merito moderno di aver consacrato San Valentino come santo patrono dell'amore è da ascrivere a Geoffrey Chaucer, l'autore dei Racconti di Canterbury che alla fine del '300 scrisse - in onore delle nozze tra Riccardo II e Anna di Boemia - The Parliament of Fowls, (Il Parlamento degli Uccelli) un poema in 700 versi che associa Cupido a San Valentino. Che così divenne il tramite ultraterreno della dimensione dell'Amore cortese.

Tradizioni legate a San Valentino: le rose rosse

I fiori sono il linguaggio privilegiato degli innamorati ed è per questo che in tutto il mondo gli uomini regalano un mazzo di rose rosse alle proprie amate. Se volete sorprendere il vostro partner vi proponiamo anche alcune idee regalo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento